operatore di private equity Metrika ha acquisito la maggioranza del capitale di Robor, azienda attiva nella progettazione, produzione e assemblaggio di macchinari e impianti completi e automatici per la produzione in continuo di pannelli isolanti.

Il secondo investimento di Metrika

Robor è stata fondata nel 1970 dalla famiglia Borsato, che manterrà una quota di minoranza, a Quinto di Treviso. Simone Borsato, affiancato da Metrika, ricoprirà il ruolo di amministratore delegato

L’azienda conta su oltre 150 linee integrate installate, presenti in oltre cinquanta Paesi e cinque continenti. Rotor esporta oltre il 90% della produzione.

Metrika Sgr è un gestore di fondi di private equity autorizzato. La strategia di investimento del fondo Metrika è finalizzata all’acquisizione di quote, maggioranza e minoranza qualificata, in società italiane con fatturato compreso tra 20 e 100 milioni di euro, una buona redditività operativa e una struttura finanziaria solida. Metrika è guidata dai partner Marco Giuseppini (nella foto) e Nicola Pietralunga. Robor è il secondo investimento di Metrika.

L’investimento è finalizzato a consolidare ulteriormente lo sviluppo internazionale dell’azienda, con aperture di filiali operative in Cina, Russia e Nord America. Inoltre, gli obiettivi sono rafforzare il management team, espandere la struttura produttiva e organizzativa, rafforzare i servizi di assistenza post-vendita, ampliare le soluzioni tecniche al fine di accedere a nuovi segmenti di mercato ed end-market.

Gli advisor

Metrika è stata assistita da Piergiorgio Mancone e Luca Gobbi dello studio legale LegisLab per gli aspetti legali. Alberto Russo, Alessandro Manias e Alessia Boddi dello studio fiscale Russo De Rosa Associati hanno seguito gli aspetti fiscali e di struttura. Andrea Longoni, Alessandro Arienti e Agnese Camertoni di KPMG si sono occupati degli aspetti contabili. Milena Brambilla e Jacopo Gerbi di Tauw hanno affiancato Metrika per gli aspetti ambientali ed Esg. Andrea Monticelli di Marsh ha affiancato l’acquirente sugli aspetti assicurativi.

Gli azionisti di Robor sono stati assistiti da EY, con Gianni Panconi, Roberto Liguori e Marta Romagnoli in qualità di M&A sell-side advisor, Luciana Sist e Alice Preo per gli aspetti contabili, nonché da Savino Tatò e Gianluca Dibenedetto gli aspetti fiscali. Andrea Zarbo dello studio legale Zarbo-Costantino si è occupato delle materie legali.

Credit Agricole Friuladria ha finanziato l’operazione in qualità di banca agente. Credit Agricole Friuladria ha agito con un team formato da Gianluca Pagano, Paolo Catarozzo e Paolo Marcoli – e da Intesa Sanpaolo, nelle persone di Laura Airoldi e Luca Monis. Le banche sono state assistite da Marco Leonardi, Valentina Lattanzi e da Lorenzo Vernetti dello studio legale Gattai Minoli Agostinelli & Partners.

Lascia un commento

Related Post