Affidea Group ha acquisito il 100% del capitale Centro Diagnostic Cernaia (Cdc), società attiva nella fornitura di servizi medici ambulatoriali in Piemonte.

Attraverso questa acquisizione, si legge in un comunicato, “Affidea rafforza la presenza in Italia e diventa il più grande fornitore di servizi medici ambulatoriali, con un portafoglio diversificato di servizi medici”.

A livello europeo, la rete di Affidea raggiunge 308 centri, lavorando con quasi 11mila professionisti e visitando circa 10 milioni di pazienti ogni anno.

In Italia, l’attività combinata di Affidea e Cdc riunisce più di 2.500 professionisti. Con una rete estesa di 54 centri medici e 60 punti di raccolta del sangue, l’azienda servirà in totale circa 2,2 milioni di pazienti all’anno.

Le dichiarazioni

Giuseppe Recchi, amministratore delegato di Affidea Group, sottolinea che “questo investimento in Italia segna un significativo balzo in avanti nella strategia di crescita, accelerando il nostro viaggio di trasformazione per fornire un modello integrato per i servizi di assistenza ambulatoriale e l’imaging digitale, basandosi su un’impronta geografica per competere per le leadership nazionali. La nostra capacità unica e continua di integrazioni di successo ha posizionato Affidea come partner di riferimento per i principali operatori locali. Consentendoci di offrire uno spettro più ampio di servizi ai nostri pazienti. La nostra ambizione è più che raddoppiare le nostre dimensioni nei prossimi tre anni”.

Luigi Bocchiotti, amministratore delegato di Cdc, afferma che la scelta di passare ad Affidea “è stata determinata dai comuni principi fondamentali… quali l’eccellenza del servizio offerto ai nostri pazienti, medici e aziende, e l’efficienza di un modello organizzativo di business, improntato alla qualità. Saremo tutti coinvolti in prima persona con lo stesso spirito e impegno sinora dimostrati nel perseguire gli obiettivi e le sfide future del nuovo gruppo”.

Gli advisor

PwC ha affiancato Affidea nella financial due diligence e supporto SPA. PwC ha agito con un team formato da Elena Borghi (partner – nella foto di copertina), Francesco Tieri (director), Giuseppe Fareri (manager) e Vincenzo Di Fani (partner – SPA specialist).

Pedersoli Studio Legale ha assistito Affidea con un team guidato dall’equity partner Eugenio Barcellona (nella foto) e composto dal counsel Leonardo Bonfanti, dall’associate Carlo Ranotti e dalla trainee Michela Borgogno per gli aspetti corporate, dal senior lawyer Francesco Airaldi e dalla senior associate Francesca Pistol per gli aspetti di diritto del lavoro e di diritto della privacy, e dall’associate Rosaria Costanzo per gli aspetti di diritto amministrativo.

Giliberti Triscornia e Associati ha assistito il venditore con un team composto dai soci Francesco Cartolano e Chiara Cella e dall’associate Roberto Gambino.

Gatti Pavesi Bianchi Ludovici ha seguito gli aspetti fiscali dell’operazione con un team composto dai partner Paolo Ludovici e Andrea Iannaccone, e dal senior associate Roger Demoro.

Il notaio dell’operazione è Andrea Ganelli di Leading Law- Notai e Avvocati.

Lascia un commento

Related Post