Focus Investments ha annunciato che ha preso avvio l’esecuzione dell’accordo di ristrutturazione del debito della società. Questo era stato sottoscritto dall’azienda e da Borromini SpvAmcoBanco Bpm e Monte dei Paschi di Siena, creditori finanziari della società, nel mese di novembre 2021.

I dettagli dell’operazione

L’accordo, omologato dal Tribunale di Milano nel mese di febbraio, prevede la ristrutturazione dell’indebitamento finanziario della società, pari a circa 152 milioni di euro. Ciò sarà realizzato mediante uno svincolo di cassa iniziale per 69 milioni di euro e il rimborso dell’esposizione residua, tramite l’impiego dei proventi rinvenienti dalla valorizzazione del portafoglio investimenti dell’azienda. I creditori non aderenti all’accordo saranno integralmente rimborsati nei termini di legge.

È inoltre previsto il rafforzamento della struttura patrimoniale di Focus Investments, tramite la conversione in capitale di crediti per 34,2 milioni di euro da parte del creditore Borromini Svp, che diviene così il nuovo socio unico dell’azienda. Avverrà anche la conversione in strumenti finanziari partecipativi di 3 milioni di euro da parte di Amco, mentre Mps e Banco Bpm stralceranno parte della quota di indebitamento, pari a 14,9 milioni di euro.

Gli advisor

L’operazione è stata seguita per Focus Investments dal presidente del consiglio di amministrazione Domenico Livio Trombone (nella foto) e dall’Ad Elena Capra.

La società è stata inoltre assistita dall’advisor finanziario Rothschild e dallo studio legale Zoppini & Associati. Degli aspetti fiscali si è occupato lo studio legale Chiomenti.

Borromini Spv, invece, è stata affiancata dall’advisor finanziario Lazard e dallo studio legale Linklaters. In questo caso gli aspetti fiscali sono stati curati dallo studio Tremonti, Romagnoli Picardi & Associati.

Infine Latham & Watkins ha affiancato nell’operazione Monte dei Paschi di Siena, Banco Bpm e Amco.

Lascia un commento

Related Post