Algebris Investments, tramite il fondo di private equity dedicato agli investimenti nei settori della transizione green Algebris Green Transition Fund, ha perfezionato l’investimento in Openeconomics. Realtà nata con l’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze di analisi socioeconomica e di finanziamenti pubblici.

Algebris con Openeconomics: l’obiettivo dell’operazione

L’obiettivo dell’operazione è creare un player nazionale nell’analisi di politiche di investimento sostenibile e dei loro effetti economici, sociali e ambientali, attraverso l’applicazione di avanzati strumenti di analisi economica e di piattaforme digitali innovative supportate da tecnologie di machine learning e generative Ai.

L’investimento del fondo, strutturato in un acquisto quote e un successivo aumento di capitale che comporterà una partecipazione pari al 40% circa, è volto a supportare adeguatamente la traiettoria di crescita futura della società delineata nel piano industriale che ha come obiettivi principali lo sviluppo di soluzioni avanzate nell’ambito transition risk per il comparto finanziario, nonché l’ampliamento dell’offerta di strumenti di analisi socioeconomica in chiave software-as-a-service.

L’investimento del fondo di Algebris

In uno scenario internazionale che vede sovrapporsi l’instabilità geopolitica, i cambiamenti climatici e le politiche di transizione, l’interpretazione dell’evoluzione dei mercati si fa più complessa e aumentano al contempo i rischi legati all’incertezza. Ciò rende indispensabile dotarsi di strumenti avanzati sia per la valutazione rigorosa delle decisioni di investimento sia per la mitigazione dei rischi connessi.

Da queste crescenti necessità ha origine la decisione di Algebris Investments di fare il suo ingresso in questo cruciale e promettente segmento di mercato investendo in una realtà emergente come Openeconomics.

Luca Valerio Camerano, senior partner del fondo e managing director di Algebris, ha spiegato che “le società come Openeconomics, che operano nel campo delle analisi non-finanziarie tramite competenze tecniche rilevanti, giocano un ruolo cruciale nel supportare le imprese e le istituzioni nell’affrontare le sfide del futuro, soprattutto nel contesto dei cambiamenti imposti dalla corporate sustainability reporting directive dell’Unione Europea. Le aziende dovranno cercare competenze sempre più strutturate per analizzare i propri dati e comprendere l’impatto delle loro attività”.

Openeconomics, un po’ di storia

Openeconomics, fondata a Roma nel 2013, è specializzata nell’analisi socioeconomica affiancando istituzioni e grandi imprese nella valutazione di politiche e progetti di investimento in chiave di lotta ai cambiamenti climatici e nell’impiego di finanziamenti pubblici per la transizione energetica.

L’azienda affianca i propri clienti in tutte le fasi dell’investimento: dalla costruzione degli scenari di mercato prospettici, alla definizione dei parametri di performance, alla valutazione ex-ante delle ricadute economiche, sociali e ambientali della spesa e dell’esercizio dell’opera, fino al monitoraggio e al reporting ex-post.

Gli advisor

Nell’acquisizione, il team di Algebris Green Transition Fund, guidato dal senior partner Francesco Becchelli, è stato assistito dal team di Grimaldi Alliance come consulente legale, con il team guidato da Francesco Satta con Leonida Cagli, Alessio Tomao e Francesco Montagnese, da Epyon Consulting per la due diligence finanziaria, da Studio Tributario De Iure per la due diligence fiscale, da Ambiente Italia per la due diligence Esg, da Cefriel per la due diligence informatica, e dal De Carolis per la due diligence sui modelli economici. Nell’acquisizione, i soci venditori sono stati assistiti da Mauro Baldissoni e dal team M&A di Tonucci & Partner per tutti i profili legali dell’operazione e da Mario Calvosa per quelli fiscali.

Lascia un commento

Related Post