Ambienta Sgr, uno dei più grandi asset manager europei interamente focalizzato sulla sostenibilità ambientale, chiude il suo quarto fondo di Private Equity a meno di sei mesi dall’inizio dell’attività di marketing, raggiungendo il suo hard cap, pari a 1,55 miliardi di euro.

Il fondo

Ambienta IV è un fondo Private Equity focalizzato esclusivamente su società che promuovono un cambiamento ambientale concreto e positivo nei loro rispettivi settori. Il fondo ha attratto sottoscrizioni da investitori leader nel mondo, tra cui Fondi Pensione, Compagnie di Assicurazione, Fondi Sovrani, Banche, Università, Fondazioni, Fondi di Fondi e Family Office. Circa il 55% del fondo è stato sottoscritto da investitori dei paesi dell’Unione Europea, il 20% da altri Paesi europei e il resto da Stati Uniti, Canada, Sud America e Asia. In particolare, il fondo ha ricevuto un forte sostegno dagli investitori esistenti, che hanno chiesto di reinvestire più del 100% dei capitali precedentemente investiti.

Fondata nel 2007, con sedi a Milano, Londra, Monaco di Baviera e Parigi, la società ha investito con continuità in eccellenze di nicchia sostenute da megatrend di sostenibilità, con l’obiettivo di scalare globalmente queste società uniche, migliorandone la visione strategica, rendendo più sofisticati i loro modelli di gestione e favorendone lo sviluppo attraverso fusioni e acquisizioni. I 15 anni di successi di Ambienta dimostrano non solo che è possibile coniugare dei risultati finanziari eccellenti ed un impatto ambientale significativo e quantificato, ma che questa è l’unica via percorribile per essere competitivi.

“La fiducia che gli investitori esistenti e quelli nuovi, provenienti da tutto il mondo, hanno dimostrato nei confronti della nostra practice di Private Equity – e siamo spiacenti di non avere potuto accogliere tutti gli investitori potenziali – conferma la solidità della nostra strategia d’investimento e la qualità del nostro team”, ha commentato Nino Tronchetti Provera, Fondatore e Managing Partner di Ambienta (nella foto).

“Il Fondo IV continuerà la strategia d’investimento del Fondo III, privilegiando le transazioni primarie e l’investimento in piattaforme industriali in grado di scalare rapidamente attraverso miglioramenti interni ed operazioni di M&A internazionali. Il Fondo IV permetterà al nostro team di espandersi e di crescere a livello internazionale e, insieme al nostro chiaro valore aggiunto, offrirà agli imprenditori l’opportunità irripetibile di creare le future eccellenze della sostenibilità”, ha fatto eco Mauro Roversi, Founding Partner e CIO di Ambienta Private Equity.

Gli advisor 

Campbell Lutyens ha agito in qualità di Placement Agent globale per la raccolta del Fondo Ambienta IV.

Goodwin Procter e McDermott Will & Emery sono intervenuti in qualità di counsel del fondo e di advisor per Ambienta.

Lascia un commento

Related Post