Amchor Investment Strategies, società di gestione spagnola indipendente, con sede in Italia a Milano (il country manager è Cristiano Busnardo), specializzata nell’identificazione e selezione di gestori internazionali di comprovato talento e nella strutturazione e gestione di prodotti d’investimento alternativi, annuncia la stipula di un accordo con Brookfield Public Securities Group per rappresentare il suo portafoglio Ucits, compresi i suoi fondi quotati focalizzati su infrastrutture, real estate e energie rinnovabili, distribuiti attraverso Brookfield Oaktree Wealth Solutions.

Brookfield ha in gestione oltre 900 miliardi di dollari di asset, più di 2.000 professionisti d’investimento e una presenza in più di trenta Paesi in tutti e cinque i continenti. La società offre agli investitori l’accesso ai fondi Ucits di real asset di Brookfield Public Securities Group, che comprendono real estate, infrastrutture, energie rinnovabili e una soluzione diversificata.

Amchor Is, un po’ di storia

Fondata nel 2008, Amchor Is è specializzata nella strutturazione, gestione e rappresentanza di strategie di investimento in asset class tradizionali e alternative. Presente a Madrid, Milano e Lisbona, Amchor ha 35 dipendenti e gestisce cinque miliardi di euro di patrimonio in gestione o in rappresentanza attraverso più di venti veicoli di investimento. Alantra, società indipendente di servizi finanziari mid-market, detiene una quota di minoranza significativa in Amchor.

Attualmente, la società rappresenta undici asset manager specializzati in fondi Ucits e distribuisce i fondi da loro offerti agli investitori spagnoli, italiani e portoghesi. Le società rappresentate in Italia comprendono Aktia, Brookfield, Brown Advisory, CQS, Fulcrum Asset Management, Lonvia e Mirae Asset.

Cristiano Busnardo, country head per l’Italia di Amchor Is, ha dichiarato: “Grazie a Brookfield la gamma di strumenti che mettiamo a disposizione degli investitori italiani si va aprendo a un’ulteriore asset class, quella dei fondi real estate e infrastrutturali, a fronte di un sempre più crescente interesse da parte della clientela italiana”.

Lascia un commento

Related Post