Amplifon cresce nell’area Asia-Pacifico attraverso l’acquisizione del gruppo australiano Bay Audio Pty per circa 550 milioni di dollari australiani (circa 340 milioni di euro).

I venditori si legge in un comunicato del gruppo attivo nelle soluzioni per l’udito, sono Peter e Anya Hutson, già fondatori di Bay Audiology in Nuova Zelanda, e altri azionisti di minoranza. Il prezzo di 550 milioni di dollari australiani s’intende come cash-out, su base cash e debt free.

Amplifon stima in circa 8 milioni di dollari australiani (circa 5 milioni di euro) le sinergie annue al 2023 a livello di ebitda, facendo leva sulla maggiore scala e sulla condivisione di best practices.

Bay Audio opera con un network di oltre cento punti vendita, localizzati in centri commerciali premium e ad alto traffico collocati sulla costa orientale del Paese. Per l’esercizio, chiuso il 31 maggio scorso, nonostante l’impatto della pandemia Covid-19, Bay Audio ha riportato ricavi pari a circa 100 milioni di dollari australiani (circa 63 milioni di euro) e un ebitda su base ricorrente di oltre 30 milioni di dollari australiani (circa 20 milioni di euro). Il gruppo ha registrato una crescita dei ricavi a un tasso medio annuo (cagr) di oltre il 20% nel periodo 2016-2021 e “prevediamo che la società accelererà ulteriormente nel 2022”, afferma Amplifon.

Per il bilancio con chiusura al 31 maggio 2022, i ricavi sono stimati crescere, anche alla luce dell’impatto della pandemia Covid-19 sull’anno precedente, di circa il 30%, unito ad un lieve incremento della profittabilità.

L’operazione, spiega Amplifon, rafforza ulteriormente la posizione “in Australia, un mercato chiave, creando una piattaforma ideale, insieme ad

La dichiarazione

“Quest’importante acquisizione rappresenta un’ulteriore pietra miliare nella nostra storia ed è perfettamente allineata al nostro modello di crescita e alla nostra strategia di m&a”, dichiara Enrico Vita (nella foto di copertina), amministratore delegato di Amplifon. “Inoltre, quest’operazione ci permetterà di rafforzare ulteriormente la nostra posizione nel mercato australiano, il decimo al mondo. La combinazione con l’innovativo e complementare modello di business di Bay Audio, il suo posizionamento premium e il profilo finanziario caratterizzato da forte crescita e redditività ci permetterà di creare formidabili nuove opportunità per crescere e generare valore per tutti i nostri stakeholders”.

Gli advisor

Amplifon è assistita da Goldman Sachs International (advisor m&a), MinterEllison (consulente legale) ed E&Y Advisory (due diligence finanziaria e fiscale).

Bay Audio è stata assistita da Ubs (advisor m&a), Watson Mangioni (legale) e Deloitte (due diligence finanziaria e fiscale).

Lascia un commento

Articolo correlato