I fondi Anthilia BIT III, Anthilia BIT IV, Eltif Economia Reale Italia e 8A+ Real Italy Eltif hanno sottoscritto il prestito obbligazionario da 3 milioni di euro emesso da Pistacchio.

L’emissione del prestito obbligazionario, si legge in un comunicato, “è indirizzata a sostenere lo sviluppo commerciale e industriale” della società specializzata nella produzione di semilavorati di pistacchio, “con l’obiettivo di aumentare la quota di mercato, anche grazie ad una maggior penetrazione nei mercati esteri, per posizionarsi quindi tra le società di riferimento nel settore”.

Il bond ha una durata di cinque anni e rimborso amortizing con pre-ammortamento di dodici mesi.

La scheda dell’azienda

Pistacchio, fondata nel 2016, è attiva nel settore della selezione, produzione e trasformazione di frutta secca. Nel 2020 ha conseguito un fatturato di 14,3 milioni e un ebitda di 1,7 milioni (ebitda margin dell’11,3%).

Grazie all’iniezione di finanza stabile, l’azienda punta ad aumentare la quota di mercato, penetrando nei mercati esteri. L’obiettivo di dotarsi degli strumenti finanziari necessari per il perseguimento degli obiettivi del business plan è stato perseguito grazie all’apporto professionale del team del socio di riferimento, Mediterranean Phoenix, nelle figure dei senior consultant Davide Giudici e Raffaella Bravin. Ha contribuito anche il team dell’avvocato Roberto Imbimbo.

Le dichiarazioni

Domenico Sciortino, amministratore delegato di Pistacchio dice che è “motivo di orgoglio la sottoscrizione di un investitore professionale come Anthilia, che ha dimostrato fiducia nel piano industriale”

Andrea Cuturi (nella foto di copertina), consigliere delegato di Anthilia Capital Partners, spiega di aver “attentamente analizzato il mercato del pistacchio e rilevato la forte espansione che si è verificata dal 2013 al 2019, con una robusta crescita delle importazioni da parte di paesi non produttori, come Cina, Hong Kong e Germania. Per questo crediamo nelle grandi potenzialità di questa realtà italiana che, anche grazie al nostro supporto, ha delle ottime carte per poter espandersi nel mercato e affermarsi tra i leader a livello mondiale.”

Gli advisor

Lo studio Christian Dominici ha agito in qualità di advisor finanziario.

Gli aspetti legali sono stati curati dallo studio Orrick.

Lascia un commento

Ultime News