Come i big data analytics cambiano il mercato immobiliare. Ne hanno parlato al 21WOL di Milano al terzo appuntamento dell’Aperitech di Dealflower  Stefano Bellintani, responsabile scientifico Ipn (Italian Proptech Network), e Fausto Maglia, chief product officer Casavo.

Più nel dettaglio, Bellintani ha raccontato del ruolo e dell’impatto sul mercato dell’iniziativa che nasce nel 2020 dall’esperienza del Real Estate Center del Politecnico di Milano che raggruppa startup, scaleup, grandi aziende del real estate e non solo.

“Rispetto ad altri contesti nazionali, siamo un po’ indietro. I numeri in Italia però stanno migliorando. Dal 2018 passati da 50 a 200 startup attive e i progetti cominciando a essere interessanti”, ha sottolineato Bellintani.

Il mercato immobiliare ancora molto tradizionale, infatti, fa resistenza ai nuovi cambiamenti e in tutto questo, ha ammesso il responsabile scientifico, continua ad essere presente un problema strutturale, cioè la difficoltà di reperire e attrarre finanziamenti.

Fausto Maglia, chief product officer Casavo, ha raccontato, invece, l’esperienza dell’instant buyer per la vendita di case online che punta a semplificare un mercato ricco di complessità, specialmente in Italia e ha spiegato come i dati vengono utilizzati per prevedere la domanda del mercato immobiliare e calcolare che tipo di offerta fare.

“Bisogna farsi guidare dai numeri e dall’immaginazione – ha spiegato Maglia – La nostra visione è quella di un mondo che sia meno complesso e per ottenerlo dobbiamo semplificare tutti i passaggi, anche per vendere e comprare una casa”.

Lascia un commento

Ultime News