Ars Tech, azienda abruzzese leader internazionale nelle tecnologie avanzate di produzione in componentistica in materiali compositi in fibra di carbonio per il settore del motorsport e vetture hypercar e supercar, ha emesso un minibond da 10 milioni di euro per supportare lo sviluppo del proprio piano industriale, con un focus particolare sull’efficienza energetica e l’economia circolare.

Sella, attraverso la propria divisione di Corporate & Investment Banking, ha assistito Ars Tech in qualità di arranger dell’operazione e advisor finanziario esclusivo dell’emittente. Riello Investimenti Partners Sgr ha agito come anchor investor, sottoscrivendo sette milioni di euro dell’emissione, mentre Banca Sella ha sottoscritto due milioni di euro e Sella Sgr  un milione di euro. Lo studio legale Chiomenti ha agito in qualità di deal legal counsel.

Le finalità del bond di Ars Tech

Obiettivo dell’emissione obbligazionaria, della durata di 7 anni, è incrementare il livello di efficienza, capacità, sostenibilità e profittabilità della produzione, migliorando al contempo le performance dei prodotti realizzati ed ampliando il portafoglio clienti. Particolari risorse saranno destinate al progetto “New Green Deal”, che punta al miglioramento ed efficientamento dell’apparato produttivo dell’azienda con lo sviluppo di specifiche materie prime più funzionali ai propri processi di trasformazione rafforzando la produzione total in house, l’implementazione di un processo innovativo ed unico nell’attuale panorama internazionale della componentistica in fibra di carbonio, nonché l’introduzione di un processo di recupero della materia prima nell’ottica di una transizione verso prodotti sempre più sostenibili.

“Siamo estremamente orgogliosi di emettere il nostro primo minibond e ancor di più dello standing dei sottoscrittori” afferma Carlo Balucani, Amministratore Unico di Ars Tech. “I fondi verranno utilizzati per supportare la realizzazione del nostro piano industriale da 20 milioni di euro che riguarderà l’ampliamento dello stabilimento di Controguerra, la cui superficie coperta aumenterà a 26.000 mq dagli attuali 16.000 e con un impatto occupazionale di oltre 200 nuove risorse aggiuntive rispetto alle 305 impiegate nel 2022. Questa operazione ci consentirà di industrializzare processi produttivi innovativi e brevettati per realizzare, ad esempio, un intero telaio in fibra di carbonio per una vettura senza giunzioni ed incollaggi, garantendo minor peso e maggiore sicurezza. Tali processi saranno improntati sulla valorizzazione dell’economia circolare interna e sul risparmio energetico, offrendo così ai nostri clienti componenti altamente prestazionali per il settore di riferimento e nel massimo rispetto dell’ambiente”.

“La finanza d’impresa, con i suoi strumenti come i mini-bond, permette alle aziende di accedere a nuove soluzioni di finanziamento per sostenere i propri progetti di sviluppo strategici – afferma Graziano Novello, Head of Private Debt della divisione Corporate & Investment Banking del gruppo Sella – Poter sostenere una realtà qualificata e riconosciuta in tutto il mondo per i suoi prodotti e competenze come Ars Tech rappresenta per noi un motivo d’orgoglio, confermando la nostra attività orientata ad una consulenza specializzata per fornire strumenti innovativi a quelle imprese che puntano sulla crescita, anche in un’ottica sostenibile, per competere e affermarsi sui mercati internazionali”.

“Rimaniamo sempre favorevolmente colpiti quando troviamo nelle provincie italiane eccellenze in grado di dialogare con i top player mondiali, proponendo e sviluppando soluzioni ingegneristiche e di produzione all’avanguardia – sottolinea Alberto Lampertico (in foto), Investment Director Private Debt di Riello Investimenti Partners SGR – A.R.S. significa Advanced Reinforced Structures, cioè quello che l’azienda brillantemente produce, ma anche Ars, arte in latino, cioè il genio e la creatività tipici italiani e delle nostre PMI. TECH è la tecnologia che l’azienda padroneggia e che consente a tutto il team di distinguersi in tutto il mondo, operando in una nicchia, portando innovazione ed investendo sul futuro con la circular economy”.

Chi è Ars Tech

Fondata nel 2014, ARS Tech opera nel settore della produzione di manufatti in materiali compositi, destinati principalmente al settore del motorsport e vetture hypercar e supercar, Considerata un fornitore di riferimento e di gamma alta dai principali produttori del settore, oggi ARS Tech è leader mondiale nelle tecnologie avanzate di produzione di componentistica in materiali compositi in fibra di carbonio. Attraverso l’introduzione di tecniche di lavorazione e gestione basate sulla tecnologia informatica, la società ha ottimizzato i processi di lavorazione così da garantire riproducibilità delle fasi, controllo della qualità e della produzione. All’attività di produzione si affiancano, con carattere di rilevanza strategica e di know-how, anche quelle di progettazione, R&D di prodotti, processi e servizi correlati alla produzione come co-design for manufacturing, assistenza all’omologazione e consulenza per l’industrializzazione della produzione dei materiali compositi. Il valore della produzione di ARS Tech nel 2022 si è chiuso in crescita del 15% rispetto al 2021, con un Ebitda nel 2022 a 6,4 milioni di euro, nell’ambito di segmenti – quelli del Luxury Automotive e del Global Motorsport – con un CAGR in forte crescita nei prossimi anni.

Lascia un commento

Related Post