Quest’anno Assogestioni, in origine Assofondi, celebra il quarantesimo anniversario dalla sua fondazione. L’Associazione nacque nel 1984 con l’obiettivo di promuovere, diffondere e tutelare le diverse forme di gestione del risparmio, anche previdenziale, a sostegno dello sviluppo dell’economia, del mercato finanziario e della difesa degli interessi dei risparmiatori italiani.

Sin dalle origini, l’Associazione ha avuto come obiettivo principale quello di agevolare il dialogo costante con le istituzioni, supportare l’autoregolamentazione del settore e promuovere una cultura del risparmio improntata sul lungo termine attraverso una sempre più diffusa educazione sulla gestione del patrimonio. Ma anche creare le migliori condizioni affinché l’innovazione finanziaria potesse apportare i propri benefici a tutti gli stakeholder dell’industria. A questo scopo, infatti, nasce il Salone del Risparmio, giunto quest’anno alla sua 14esima edizione.

La crescita di Assogestioni

Nel 1985 il patrimonio ammontava a 20mila miliardi di lire, corrispondenti al 2,4% dell’allora Pil italiano; oggi il mercato italiano del risparmio gestito vale
2.300 miliardi di euro, più del Pil dell’Italia, e sono più di 11 milioni gli italiani che investono stabilmente in fondi comuni. Oltre agli investitori al dettaglio vi sono poi fondi pensione, casse di previdenza, assicurazioni e istituzioni che si affidano a case di gestione italiane ed estere per l’allocazione delle proprie risorse finanziarie.

Oggi Assogestioni riunisce 300 società di gestione, tra cui la quasi totalità delle Sgr italiane e delle società di investment management estere operanti in Italia, diverse banche e imprese di assicurazione che operano nell’ambito della gestione individuale e della previdenza complementare.

Lascia un commento

Related Post