Bain Capital Credit e Omnam Group hanno creato una joint venture per lo sviluppo nel settore alberghiero, realizzando come prima acquisizione l’Hotel Britannia Excelsior sul Lago di Como, attraverso un fondo gestito da Kryalos Sgr.

Le caratteristiche dell’hotel

L’albergo, si legge in un comunicato, ha 285 camere. Sarà riqualificato per trasformarlo in un hotel 5 stelle luxury lifestyle attraverso un programma di investimenti.

L’Hotel Britannia Excelsior è un edificio del XIX secolo, con una vista su Bellagio e le montagne della Grigna. Il complesso immobiliare comprende 13.500 metri quadri di aree interne e 5.300 metri quadri di aree esterne. Il riposizionamento comprenderà oltre 2.000 metri quadri di strutture dedicate alla ristorazione, con bar e ristoranti con vista sul lago, la più grande piscina galleggiante del lago (1.400 metri quadri), un unico lido di 2.300 metri e 4.000 metri quadri di area edificabile, che sarà convertita in una spa, un centro conferenze e aree di parcheggio.

Le schede dei player del deal

Bain Capital possiede attualmente oltre 35 hotel in Italia, con 2.500 camere, e oltre 115 hotel in Europa, con 8.000 camere. Per Omnam si tratta del quarto progetto alberghiero nel mercato italiano.

Bain Capital Credit ha circa 48 miliardi di dollari di attività in gestione. Bain Capital investe a monte e a valle della struttura del capitale e in tutto lo spettro delle strategie di credito, compresi i prestiti a leva, le obbligazioni ad alto rendimento, il debito in sofferenza, i prestiti privati, i prodotti strutturati, i prestiti in sofferenza e le azioni. Il team di oltre 240 professionisti crea valore attraverso un’analisi rigorosa e indipendente di migliaia di emittenti aziendali in tutto il mondo. Oltre al credito, Bain Capital investe in tutte le classi di attività, tra cui private equity, public equity e venture capital. E sfrutta la piattaforma condivisa dell’azienda per cogliere opportunità in aree strategiche di interesse.

Omnam è un investitore e sviluppatore immobiliare globale diversificato. La competenza principale di Omnam risiede in hotel di medie e grandi dimensioni, aparthotel, sviluppi residenziali e ad uso misto in Europa. Il portafoglio comprende progetti in Olanda, Belgio, Francia e Italia.

Con asset in gestione per 8,5 miliardi di euro e un team di 90 professionisti, Kryalos Sgr è uno degli operatori più attivi nel mercato immobiliare italiano. Kryalos offre servizi di fund management, acquisizione, consulenza e sviluppo ed è partner di leader italiani e internazionali

I commenti

Fabio Longo, managing director di Bain Capital, spiega che “l’Hotel Britannia Excelsior è una fantastica opportunità all’interno del mercato dell’ospitalità a valore aggiunto. Questo migliora il considerevole portafoglio immobiliare realizzato in tutta Europa, che stiamo sviluppando attivamente attraverso opportunità di investimento altrettanto interessanti”.

David Zisser, amministratore delegato di Omnam, afferma che “questa acquisizione ci consentirà di portare nuova vita al Lago di Como e segna la prima pietra miliare tra Omnam e Bain Capital nella nostra più ampia collaborazione attraverso la joint venture. Omnam mira a creare una nuova sofisticata esperienza di hotel di lusso che celebri la bellezza naturale del Lago di Como, pur rimanendo accessibile a tutti.

Paolo Bottelli, amministratore delegato di Kryalos Sgr, nota che “gli investimenti nel settore alberghiero sono in crescita in Italia, che rimane ai primi posti nelle scelte dei grandi operatori internazionali. Nei prossimi mesi vogliamo consolidare questo trend, con particolare attenzione non solo alle grandi città turistiche, che rimangono ai primi posti nelle scelte di investimento, ma anche ad aree altrettanto eccellenti come i laghi e le rinomate località di mare o montagna. Poiché investitori e operatori guardano al settore con crescente interesse, si prevedono anni di forte espansione e nuove aperture che miglioreranno l’offerta, rendendola più competitiva e in linea con gli standard globali. La grande esperienza delle tre parti in questo mercato ci ha permesso di collaborare a questa transazione”.

Clicca qui per vedere l’intervista video in cui Bottelli anticipava l’interesse di Kryalos per il settore alberghiero

Claudia Bisignani, head of JLL Italy hotels & hospitality, aggiunge che “gli investimenti alberghieri in Italia continuano a dimostrare un forte dinamismo. Nonostante le incertezze generate dalla recente pandemia, l’Italia rimane uno dei mercati più rilevanti per i principali player del mercato alberghiero. Il Lago di Como rappresenta attualmente una delle destinazioni di lusso più ambite dagli operatori internazionali e la vendita dell’Hotel Britannia Excelsior conferma anche il crescente interesse verso gli investimenti in destinazioni resort”.

Gli advisor

JLL ha rivestito il ruolo di advisor nell’operazione di vendita dell’Hotel Britannia Excelsior. Il team hotels and hospitality della società di consulenza immobiliare ha supportato Doros Real Estate Srl nella vendita del complesso.

Dla Piper ha assistito Bain Capital Credit and Omnam Group con un team multidisciplinare guidato dal partner Olaf Schmidt (nella foto al centro) e composto dagli avvocati Giovanni Pediliggieri, Lucia Verdacchi e Nadja Zoebish per gli aspetti civilistici e contrattuali, dalla partner Carmen Chierchia per gli aspetti urbanistici, da Carlotta Benigni per gli aspetti fiscali, dal partner Giuseppe Mele e l’avvocato Ivano Sproviero per gli aspetti relativi al finanziamento, dalla partner Valentina Marengo e gli avvocati Marta Gervasio ed Erika Mazzeo per gli aspetti construction & devolopment, dal partner Agostino Papa e l’avvocato Edoardo Campo per gli aspetti regolamentari, dal partner Matteo Almini e gli avvocati Daniele Sotgiu e Marianna Busetti per gli aspetti societari e dal partner Federico Strada e l’avvocato Tommaso Erboli per gli aspetti giuslavoristici.


Lo studio legale internazionale Gianni & Origoni ha assistito il venditore con un team guidato dal partner Massimiliano Macaione (nella foto a sinistra), coadiuvato dalla associate Chiara Mazzuca Mari per gli aspetti societari / m&a e dalla senior associate Maria Lisa Salvatori per gli aspetti di diritto immobiliare. Deloitte, con il partner Ranieri Villa e il tax director Cristoforo Kielland, ha seguito i profili fiscali.

Clifford Chance ha assistito il fondo Apollo Global Management per tutti gli aspetti riguardanti la strutturazione e negoziazione del finanziamento con un team multidisciplinare e cross-border guidato, per gli aspetti di diritto italiano, dal counsel Francesca Cuzzocrea (nella foto a destra) coadiuvata dai trainee Giovanni Fierro e Matteo Falsaperla. I profili regolamentari sono stati curati dal senior associate Alberto Claretta-Assandri, quelli fiscali dal counsel Sara Mancinelli insieme al senior associate Roberto Ingrassia, mentre per gli aspetti immobiliari hanno agito il partner Claudio Cerabolini, responsabile del dipartimento Real Estate in Italia, con il senior associate Angela Benincasa e l’associate Carolina Ribaldone.


Gli aspetti di Diritto Amministrativo sono stati curati da Paul Simon Falzini dello Studio Police & Partners.

Linklaters ha assistito Bain Capital Credit negli aspetti relativi alla strutturazione della joint venture nonché nella negoziazione del finanziamento relativo all’operazione con un team multidisciplinare guidato dal Partner Dario Longo e composto dal Managing Associate Emanuele Umberto Aurilia per gli aspetti regolamentari, dal Partner Roberto Egori e composto dalla Managing Associate Eugenia Severino per gli aspetti fiscali, dal Partner Giorgio Fantacchiotti e dai Managing Associate Valentina Gariboldi e Matthew Plaskow per gli aspetti societari e contrattuali, dai Managing Associate Lilia Lani e Lucy Sidey, dall’associate Alessandro Rossi e dal junior associate Filippo Nola per gli aspetti relativi al finanziamento.

1 comment

Lascia un commento

Ultime News