UnipolSai stringe la morsa su Banca Popolare di Sondrio, indicando la strada che dovrebbe portare all’integrazione fra la banca lombarda e BPER Banca.

Attraverso una procedura di reverse accelerated book-building (Rabb), la compagnia assicurativa guidata da Carlo Cimbri (nella foto) ha raggiunto una partecipazione pari a 40.850.000 azioni ordinarie, ovvero circa il 9,01% del capitale sociale di Pop Sondrio.

Azionista di riferimento di BPER, UnipolSai ha scelto di sostituire Alessandro Vandelli con Piero Luigi Montani, considerato più adatto a guidare la nuova fase di crescita. L’integrazione con Pop Sondrio pare scontata. Ma le indiscrezioni di mercato ritengono che nei piani di Cimbri ci sia un progetto più ambizioso, ovvero un’aggregazione a tre, con il coinvolgimento di Banco BPM, prima scelta, o, in subordine, Carige.

Non è escluso, infine, che BPER si proponga come acquirente di asset di Banca Monte dei Paschi di Siena, destinata a finire in gran parte sotto l’ala di UniCredit. Si tratterebbe, in questo caso, di uno schema simile a quello seguito dalla banca emiliana in rapporto all’opas lanciata da Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, che ha visto BPER acquisire oltre seicento sportelli eccedenti rispetto ai limiti fissati dall’Antitrust.

Lascia un commento

Related Post