Cassa Depositi e Prestiti (Cdp – nella foto di copertina, l’amministratore delegato Dario Scannapieco), Mediocredito Centrale (Mcc) e Sella hanno lanciato un programma triennale di basket bond da 100 milioni di euro. L’obiettivo dell’iniziativa è finanziare i progetti di crescita delle pmi  e midcap italiane e aiutarle a essere più competitive a livello internazionale.

A inaugurare il programma sono state due imprese italiane Star7 (servizi
linguistici) e Ciemme Alimentari (produzione di gnocchi e chicche di patate) che hanno emesso minibond per un valore complessivo pari a 24,5 milioni di euro, si legge in un comunicato, “ con l’obiettivo di raccogliere risorse per finanziare i rispettivi piani di investimento e sviluppo sul mercato nazionale e internazionale”.


Cdp e Mcc hanno agito come anchor investor, ciascuna sostenendo il progetto attraverso la sottoscrizione del 40% delle emissioni, mentre Banca Sella ha sottoscritto il restante 20%.

Il piano, che proseguirà con altre emissioni di minibond da parte di aziende italiane fino al raggiungimento dei 100 milioni di euro di risorse previste, è stato promosso da Banca Sella in qualità di arranger tramite la divisione corporate & investment banking.

Le emissioni obbligazionarie sono state quotate sull’ExtraMOT PRO3, il segmento di Borsa Italiana dedicato ai minibond.

Il dettaglio della prima emissione

Il minibond da 20 milioni di euro è stato emesso da Star7, azienda con sede ad Alessandria che nasce come filiale italiana della società svizzera STAR AG. Il minibond ha una durata pari a sette anni (preammortamento di dodici mesi) ed è finalizzato a raccogliere risorse finanziarie per finalizzare l’acquisizione del 100% dell’azienda irlandese LocalEyes.

L’altro minibond da 4,5 milioni di euro è stato emesso da Ciemme Alimentari, azienda con sede a Barletta che opera nel settore alimentare. L’emissione ha una durata di sette anni
(preammortamento di dodici mesi) ed è finalizzata a sostenere la crescente domanda di prodotto da parte dei consumatori. In particolare, ha l’obiettivo di potenziare la capacità produt

tiva attraverso la realizzazione di una nuova linea di produzione altamente automatizzata. Cporterà importanti benefici alla società, in termini di maggiori volumi prodotti e di economie di scala con relativa razionalizzazione dei costi operativi.

“Questa prima operazione – commenta Giacomo Sella (foto a sinistra) , responsabile Corporate & Investment Banking del gruppo Sella – rientra in un più ampio programma di basket bond che conferma la nostra strategia e il nostro impegno al fianco di aziende e imprenditori nella realizzazione dei loro progetti di trasformazione e crescita, attraverso nuovi strumenti e soluzioni di investment banking, per aumentarne la capacità competitiva anche sui mercati internazionali”.

Gli advisor

Lo studio legale Chiomenti ha agito come deal counsel con un team composto dai partner Marco Paruzzolo, Benedetto La Russa e Raul-Angelo Papotti, dal senior associate Maurizio Fresca e dagli associate Alessandra Biotti, Girolamo D’Anna, Niccolò Vernillo e Davide Gianella.

Il partner Gianrico Giannesi con il senior associate Alessio Palumbo e l’associate Leandro Leone hanno assistito gli investitori Banca Sella, Cdp e Mcc.

Il managing partner Gregorio Consoli, la senior associate Irene Scalzo e l’associate Mirko Camagna hanno assistito Gardant in qualità di servicer, corporate servicer e monitoring agent nell’ambito dell’operazione.

Mirko Briozzo, amministratore delegato di Gardant, sottolinea l’operazione punta a sostenere il tessuto produttivo del nostro Paese e mettere così a disposizione dei nostri partner le nostre capacità e i nostri professionisti, in un progetto ambizioso e tecnicamente complesso. Gardant si conferma così polo di eccellenza in Italia nel settore delle cartolarizzazioni e nella strutturazione di operazioni complesse”.

1 comment

Lascia un commento

Ultime News