Cresce in Italia così come cresce anche a livello mondiale Bearingpoint. Il fatturato ha raggiunto globalmente nel 2023 un miliardo di euro, mentre l’aumento nei ricavi nel nostro Paese, cento professionisti distribuiti tra Milano e Torino, è pari a +24%. Consulenza strategica, questo l’ambito di Bearingpoint, focalizzata tra i vari ambiti su progetti innovativi in ambito automotive, finance, aerospace, lusso, moda, retail, farmaceutico, manifatturiero e trasformazione digitale.

Il team italiano è guidato da Claudio Brusatori, partner e practice leader: “La vision aziendale ‘Together, we are more than business’ riflette il nostro impegno in qualità di partner strategico per i clienti, che accompagniamo nel cambiamento in ambiti cruciali come la digital transformation, l’AI, la customer experience e la sostenibilità”.

Continua il manager: “Per Pininfarina e Polestar abbiamo digitalizzato ad esempio i processi di procurement e agevolato una gestione avanzata della supply ottenendo maggiore efficienza e risparmi operativi e, ancora, per Angelini abbiamo implementato soluzioni di customer experience che hanno arricchito l’interazione con i consumatori e migliorato la customer loyalty e satisfaction”. Tra le altre collaborazioni di rilievo, anche Bmw, Jaguar, Land Rover, Continental, Autostrade per l’Italia, Poltrona Frau, Perfetti Van Melle, Bonprix, Metro e Siemens”.

Sostenibilità, l’impegno di Bearpoint

Bearpoint è attiva anche nell’impegno in ottica di sostenibilità. I progetti di contabilizzazione delle emissioni di carbonio sono un centinaio, 14 miliardi di calcoli sul carbon footprint, 11 milioni di tonnellate di Co2 valutate e oltre 800 mila tonnellate di Co2 ridotte. La società ha inoltre sviluppato il BearingPoint Emission Calculator, strumento che contabilizza le emissioni di carbonio delle operazioni logistiche e che recentemente è confluito all’interno di Sap. Attualmente sono oltre 200 i consulenti Bearingpoint esperti di sostenibilità, dislocati presso centri di eccellenza specifici e in grado di supportare le aziende clienti dalla definizione della strategia alla gestione dell’impatto del cambiamento climatico, dalla preservazione della biodiversità alla transizione all’economia circolare, dalla misurazione e riduzione dell’impronta di carbonio allo sviluppo sostenibile.

“Il nostro core business si articola nelle tre aree sinergiche della consulenza strategica e manageriale per affrontare processi critici, nello sviluppo di prodotti digitali e innovativi e nel supporto nelle operazioni di fusioni, acquisizioni e transazioni -aggiunge Brusatori-. Guardiamo al futuro con l’obiettivo di continuare a supportare i nostri clienti ed espandere la nostra presenza globale, guidandoli in progetti ambiziosi che anticipano le tendenze del domani, assicurando loro un vantaggio competitivo sostenibile nel lungo termine”.

Bearingpoint, un po’ di storia

Multinazionale indipendente attiva anche nella consulenza manageriale e tecnologica, la sede centrale è ad Amsterdam, la squadra globale conta oltre 10.000 professionisti attualmente impegnati su 1.800 progetti in più di 70 Paesi, una presenza globale che include 47 uffici in 24 Paesi con partnership strategiche in Asia, Nord America e Sud America.

L’azienda nasce dalle attività di servizi di consulenza di Kpmg. Diventati un’unità aziendale distinta nel 1997 e si sono scissi completamente nel 2000. Dopo una Ipo nel 2001, la società è stata ribattezzata Bearingpoint nell’ottobre 2002. Nel febbraio 2009 l’unità statunitense della società ha dichiarato fallimento. A seguito della ristrutturazione e del management buyout nell’agosto dello stesso anno, le operazioni continuative sono state organizzate come una partnership con sede nei Paesi Bassi.

L’azienda opera in tre business unit. L’area Consulting offre servizi di consulenza con focus su aree di business selezionate. L’area Products fornisce soluzioni digitali guidate dalla proprietà intellettuale e servizi per gestire processi critici all’interno del business. L’area Capital fornisce servizi a supporto di fusioni, acquisizioni e transazioni. I clienti di BearingPoint includono molte aziende e organizzazioni leader a livello mondiale.

Lascia un commento

Related Post