Tra vittorie sul campo, sponsor e successo social, Matteo Berrettini è di sicuro fra gli atleti italiani del momento. Fra meno di 24 ore affronterà il campionissimo Rafael Nadal per giocarsi l’accesso alla finale degli Australian Open. Il match inizierà alle 4.30 italiane e verrà disputato alla Rod Laver Arena di Melbourne.

Il tennista romano, classe 1996, ha ottenuto il pass per la semifinale dopo aver battuto al quinto set il francese Monfils. Finora, grazie alle sue prestazioni sul suolo australiano, ha guadagnato 568 mila euro. Qualora battesse Nadal e perdesse poi la finale si aggiudicherebbe quasi il doppio. Mentre vincendo l’intero torneo, secondo Eurosport, porterebbe a casa 1 milione e 825 mila euro.

Quanto vale la vittoria degli Australian Open?

L’ Australian Open, che ha avuto un inizio burrascoso a causa dell’affaire Djokovic, è al momento il terzo torneo per montepremi dei quattro Slam. Il prize money è uguale sia per gli uomini che per le donne e, come anticipato, vale per il vincitore 1 milione e 825 mila euro.

Si tratta di una cifra più alta rispetto al milione e mezzo di euro che si è portato a casa Djokovic, trionfatore del Roland Garros della scorsa edizione. Pagano di più invece le vittorie a Wimbledon e agli US Open. Nel 2021 lo stesso Djokovic è tornato a casa dall’Inghilterra con quasi 2 milioni di euro. Medvedev ha invece guadagnato negli States ben 2 milioni e 100 mila euro.

I guadagni sul campo di Berrettini

Ma torniamo a Berrettini. Come riporta il sito ufficiale dell’Atp, il venticinquenne con i suoi successi in campo si è aggiudicato a oggi un totale di quasi 8 milioni e 600 mila dollari, pari a poco più di 7 milioni e 600 mila euro. Per guadagni in carriera è settimo tra gli attuali top dieci del ranking Atp. Si tratta tra l’altro della medesima posizione occupata dall’atleta italiano nella classifica del circuito professionistico mondiale.

Gli sponsor

Per far bene i conti in tasca al tennista romano bisognerebbe aggiungere ai guadagni sul campo gli introiti derivanti dai contratti di sponsorship. Secondo scoreandchange.com gli attuali sponsor di Berrettini sono Hugo Boss, Asics, Head e Red Bull. Non ci sono però dettagli relativi alle cifre che legano l’atleta a queste aziende.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Il contratto più recente è quello che riguarda la partnership con Hugo Boss, annunciata lo scorso due gennaio. Il marchio tedesco ha di fatto preso il posto di Lotto, dopo un sodalizio con il venticinquenne durato diversi anni. Come riporta Sportskhabri, altre aziende che sono state sponsor di Berrettini (e al momento non lo sono più) sono Peugeut, Colavita, Capri Watch e Uliveto.

Berrettini, i social e gli Azzurri

Quella di Matteo Berrettini è di sicuro una figura molto attraente per gli sponsor. Il romano è il tennista italiano più seguito sui social, con oltre un milione di follower su Instagram. Da tre giorni è anche sbarcato su Tik Tok, dove ha già 58 mila seguaci.

 

Ha praticamente cominciato a essere conosciuto al grande pubblico lo scorso luglio, grazie al raggiungimento della finale di Wimbledon, poi persa contro Djokovic. Questo match ha avuto anche la fortunata coincidenza di disputarsi poche ore prima della finale di calcio degli Europei, giocata sempre a Londra e vinta dall’Italia. Proprio durante questa partita diverse inquadrature sono state dedicate al tennista, presente sugli spalti dello stadio di Wembley.

L’attenzione mediatica attorno all’atleta romano è aumentata il giorno seguente. Berrettini, infatti, è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella assieme agli Azzurri, con cui poi ha anche sfilato con il pullman scoperto per le vie di Roma.

Lascia un commento

Related Post