BetaGlue Technologies ha chiuso un round di investimento da 10 milioni di euro. L’azienda che opera nel settore delle life sciences ha progettato una piattaforma di radioterapia avanzata per i trattamenti intratumorali, in grado di intervenire e trattare solo la zona dove è localizzato il tumore, risparmiando i tessuti circostanti.

Entrano così a far parte del capitale della società Fin Posillipo (Petrone Group), Kairos Partners, Liftt (Venture Capital guidato da Stefano Buono, fondatore di AAA, e Giovanni Tesoriere), Neva (gruppo Intesa Sanpaolo), Profequycapital e Romed, con un reinvestimento di Innogest Capital e Panakès Partners, già presenti nel capitale societario.

Gli advisor

Pavia e Ansaldo, con il partner Carlo Trucco e l’associate Francesco Savi, ha assistito Neva.

Sani Zangrando ha assistito Liftt, con Stefano Zangrando e Alessio Cozzolino.

Per Petrone Group ha agito il legal counsel Rodolfo di Martino.

Cmp Law ha assistito Kairos Partners, con Dario Picone e Rocco Viggiano.

Gli aspetti notarili dell’operazione sono stati curati dal notaio Federico Mottola Lucano di Znr notai.

Lascia un commento

Related Post