Bifire, specializzata nella produzione di prodotti per l’isolamento termico e per la protezione al fuoco in edilizia e industria, ha ricevuto da Borsa Italiana l’avviso di ammissione alle negozzazioni delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan, mercato dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita, dopo aver concluso con successo il collocamento delle proprie azioni ordinarie per un controvalore pari a circa 10 milioni di euro, di cui quasi 9 milioni in aumento di capitale e circa un milione in vendita. L’inizio delle negoziazioni è previsto per il 31 maggio.

Ad esito del collocamento il capitale sociale della società ammonta a 872.500 euro e sarà composto da 17,45 milioni di azioni ordinarie. La capitalizzazione della società post-collocamento, calcolata sulla base del prezzo di offerta, supera i 64 milioni di euro, con un flottante del 15,62%.

La domanda, composta interamente da investitori istituzionali e professionali italiani ed esteri, è stata possibile grazie al roadshow di Bifire, organizzato da Alantra in qualità di global coordinator.

Il prezzo di offerta è stato fissato a 3,67 euro per azione per un controvalore complessivo di collocamento più di 10 milioni di euro rappresentato da 2,45 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione, nonché 275mila azioni ordinarie poste in vendita dall’azionista Alfredo Varini.

La società

Fondata nel 2002 da Alberto Abbo e Alfredo Varini, Bifire produce materiali per l’isolamento termico e la protezione dal fuoco, utilizzati nell’edilizia, nell’industria e nella marina. I suoi prodotti sono impiegati in particolare nell’ambito delle ristrutturazioni effettuate con le cosiddette tecniche a secco, che consentono di ridurre tempi e costi delle costruzioni, favorendo peraltro il riciclo dei materiali.

I materiali Bifire trovano applicazione per la maggior parte nel campo delle ristrutturazioni edilizie, in particolare sul mercato delle ristrutturazioni effettuate con tecniche cosiddette “a secco”, che permettono di ridurre i tempi e i costi di costruzione senza che ciò comporti una perdita di prestazioni. Inoltre, i sistemi a secco sono maggiormente ecosostenibili, in quanto gli elementi, grazie anche alla facilità di montaggio-smontaggio, possono essere riciclati, sostituiti (in caso di elementi degradati) o riutilizzati.

Gli advisor

Nell’ambito del collocamento e dell’ammissione alle negoziazioni, Alantra agisce in qualità di global coordinator e di Euronext Growth Advisor, con un team composto da Stefano Bellavita managing partner ed head of Esm, Alfio Alessi director Ecm e Gianpiero di Perna, Associate Ecm.

Emintad Italy ha agito in qualità di advisor finanziario della società con Luciano Di Fazio, senior partner, e Roberto Romagna, senior financial analyst.

Lo studio legale Advant Nctm è intervenuto in qualità di legal deal counsel con Andrea Ioveno, salary partner e Antonio Principato, mentre A2B Group in qualità di consulente per la revisione dei dati extra-contabili con la manager Carmelina Favatella.

Mit Sim ha agito in qualità di specialist, mentre la società incaricata della revisione legale dei conti della società è Bdo Italia con Vito De Laurentis, senior manager.

El Management è intervenuto come advisor fiscale con il partner Gianluigi Grossi, lo Studio Pinotti come advisor previdenziale con il partner Michele Pinotti e Cdr Communication in qualità di pr con il partner Silvia Di Rosa.

Lascia un commento

Related Post