brumbrum ha completato un round di finanziamento per complessivi 65 milioni di euro. L’operazione, si legge in un comunicato, è stata condotta tramite la costituzione di un veicolo di cartolarizzazione, i cui titoli senior sono stati sottoscritti da fondi di investimento gestiti da Oaktree Capital Management e da P&G Sgr. I titoli junior sono stati sottoscritti dalla stessa brumbrum, che svolge anche il ruolo di porfolio manager dell’operazione.

E’ la prima cartolarizzazione di questa tipologia realizzata in Italia.

L’operazione appena conclusa si somma ad un ulteriore rafforzamento della compagine azionaria, con l’ingresso nel capitale di brumbrum del fondo DIP Capital, che affianca i soci storici guidati da United Ventures e Accel.

La scheda della società

brumbrum impiega complessivamente più di 120 dipendenti. Opera attraverso il sito www.brumbrum.it ed è presente sul mercato italiano attraverso la factory di Reggio Emilia. Si tratta di un impianto di 50mila metri quadri, suddiviso tra area produttiva, zona di stoccaggio, uffici e spazi commerciali – dove operano i team di logistica e i meccanici impegnati nel processo di selezione e riqualifica delle vetture – e gli uffici di Milano, dove lavorano i team tech, marketing, vendita, acquisti e pricing.

La piattaforma online offre due diverse proposte di mobilità: l’acquisto di usato o auto a chilometri 0 e il noleggio a lungo termine per privati.

Per le auto usate in vendita, brumbrum seleziona e acquista le vetture, le controlla e ripara a Reggio Emilia prima di renderle disponibili sul sito. Ai futuri acquirenti viene offerto un livello di trasparenza, qualità garantita e dettaglio senza pari nel mercato dell’usato. Oltre a servizi extra, come il finanziamento online e la consegna in tutta Italia.

Per quanto riguarda il noleggio a lungo termine, i clienti hanno la possibilità di sottoscrivere un contratto flessibile, personalizzando anticipo e canone mensile, usufruendo di servizi come manutenzione, spese amministrative e assicurazione inclusi nel prezzo.

Le dichiarazioni

Francesco Banfi, fondatore e amministratore delegato di brumbrum, si dichiara soddisfatto “di avere completato
un’operazione così innovativa e ambiziosa in un contesto di mercato così complesso. brumbrum può proseguire lo sviluppo commerciale dell’offerta, affiancando al prodotto usato anche un prodotto di noleggio a lungo termine per privati, affermandosi come il principale canale online italiano nel settore auto”.

Renato Limuti (nella foto), managing director e responsabile per l’Italia di Alantra Credit Portfolio Advisory, nota che “questa operazione pioneristica rappresenta un unicum nel suo genere e un punto di riferimento per il mercato della finanza strutturata in Italia”.

Raul Ricozzi e Attilio Mazzilli, partner dello studio legale Orrick, Herrington & Sutcliffe, ribadiscono che si tratta della “prima operazione di questo genere in Italia, dal fortissimo aspetto innovativo, che è la cifra della nostra firm”.

Mario Adario, managing director dell’European Principal Group di Oaktree, aggiunge di credere “fermamente nelle potenzialità del business del noleggio a lungo termine e siamo particolarmente contenti di avere finanziato brumbrum in questa operazione innovativa in Italia, consolidando la nostra leadership nelle operazioni di finanziamento complesse in uno dei nostri mercati di maggior interesse”.

Luigi Bussi, responsabile della direzione corporate investment banking di Banca Finint, si dice contento di aver avuto “l’opportunità di supportare la realizzazione della prima operazione in Italia che applica le novità normative in materia di cartolarizzazione dei proventi derivanti dalla titolarità di beni mobili registrati. Siamo orgogliosi di aver collaborato con controparti di elevato standing. E, allo stesso tempo, consolidato ulteriormente la nostra presenza specialistica nel settore della finanza strutturata e del noleggio”.

Le banche e gli advisor

Banca Finint, oltre ad aver garantito supporto nella realizzazione dell’operazione, ricopre il ruolo di master servicer, corporate servicer, representative of noteholders e computation agent.

Alantra Credit Portfolio Advisory ha agito in qualità di sole financial advisor per brumbrum. Alantra ha operato con un team formato dal managing director Renato Limuti e dal senior vice president Nicola Titone.

Lo studio legale Orrick, Herrington & Sutcliffe ha affiancato brumbrum in qualità di legal advisor. Gatti Pavesi Bianchi Ludovici ha assistito Brumbrum per gli aspetti fiscali con un team formato dai partner Paolo Ludovici e Michele Aprile, e dall’associate Giovanni Bisleri.

Agenzia Italia svolge la funzione di back-up portfolio manager.

Phinance Partners ha agito come financial advisor di Oaktree e P&G.

Hogan Lovells ha affiancato i fondi come legal advisor.

1 comment

Lascia un commento

Ultime News