Carraro, player globale attivo nella produzione e nella vendita di sistemi di trasmissione e componenti per macchine agricole ed edili, specializzato nei trattori agricoli, ha annunciato di aver concluso con successo un collocamento di obbligazioni “Senior Unsecured” per 120 milioni di euro.

Il forte appeal di Carraro presso gli investitori istituzionali e quelli retail ha permesso di coprire il book nei primi minuti di offerta, raggiungendo l’ammontare massimo e chiudendo così il processo anticipatamente rispetto alle tempistiche prestabilite.

L’emissione avrà una durata di 5 anni e una cedola fissa del 7,75% con pagamento semestrale posticipato. Le obbligazioni saranno emesse il 6 novembre 2023, data in cui inizieranno anche a maturare gli interessi. L’operazione si inserisce all’interno del nuovo piano industriale 2024-2027 annunciato da Carraro, che prevede il raggiungimento della soglia di 1 miliardo di euro di fatturato già nel 2025. I proventi della nuova emissione saranno destinati al rifinanziamento dell’indebitamento esistente, incluso il parziale rimborso anticipato del bond emesso nel 2018 con scadenza 2025.

Gli advisor

Equita ha agito in qualità di placement agent, confermando il track-record di successo in emissioni di corporate bond sul mercato italiano, nonostante il contesto di mercato caratterizzato da elevata volatilità e incertezza.

Per Equita si tratta della terza emissione obbligazionaria al fianco di Carraro, dopo quella da 180 milioni di euro del 2018 e quella da 150 milioni di euro del 2020. Con questa operazione, cresce a 19 il numero totale di collocamenti obbligazionari chiusi negli ultimi 10 anni al fianco di emittenti corporate di successo.

Lascia un commento

Related Post