Coderblock, la blockchain company made in Italy, ha chiuso un round di finanziamento da 1 milione di euro. L’aumento di capitale sottoscritto fa seguito a due precedenti raccolte dello stesso valore complessivo, che hanno dato inizio al processo di internazionalizzazione, partito nel settembre del 2022 con l’apertura di una nuova sede a Miami.

Gli investitori

A guidare l’ultimo round sono state Deloitte Consulting, società attiva nella consulenza multidisciplinare, e la svizzera Adm Media Consulting, azienda che si occupa della produzione di servizi multimediali B2b.

Come specificato in una nosta stampa, le risorse di Deloitte faciliteranno l’espansione negli Stati Uniti e l’ingresso di Coderblock nel web3. Mentre l’investimento di Adm Media Consulting consentirà la creazione di Coderblock Content & Production, la divisione globale dedicata alla realizzazione di contenuti creativi per il metaverso.

Coderblock, da Palermo a Miami

La startup palermitana è nata a fine 2015, dall’idea di Danilo Costa (nella foto) di creare esperienze virtuali immersive per uffici, eventi, formazione e shopping. Con l’esplosione del metaverso e un primo aumento di capitale di 1 milione di euro, la direzione intrapresa da Coderblock è stata quella di connettere i vari ambienti virtuali in un unico metaverso condiviso. Il progetto ha attirato l’attenzione di diversi clienti internazionali e ha portato l’azienda ad aprire una nuova sede a Miami.

Tutto ciò ha generato un incremento del fatturato del +109% al 2021 e la creazione della tecnologia web3 nel corso del 2022.

Gli advisor

Il round di finanziamento è stato reso possibile grazie alla collaborazione con lo studio legale Bird & Bird che ha agito, per gli aspetti corporate dell’operazione, con un team guidato dall’avvocato Francesco Pezcoller, referente del settore venture capital dello studio, con il supporto di Michele Mallano.

Lascia un commento

Related Post