Covisian, società attiva nel mercato del business process outsourcing, ha stipulato un’accordo di transazione dinanzi al ministero del Lavoro insieme ad Ita Airways, Almaviva e le parti sociali.

I dettagli

La complessa negoziazione si è conclusa con un duplice accordo raggiunto il 16 giugno che prevede l’assunzione complessiva di 522 lavoratori e la messa in campo degli ammortizzatori sociali in attesa della ricollocazione.

Secondo questa intesa, Ita Airways internalizzerà con contratto a tempo indeterminato, entro fine anno, 200 risorse ex Covisian, già applicate alla commessa della compagina di bandiera. Sempre entro l’anno gli altri 322 operatori, ancora alle dipendenze di Almaviva e già addetti al call center della ex Alitalia, verranno assunti da Covisian.

Oltre i profili sindacali

L’accordo raggiunto prevede inoltre che Covisian svolga in favore di Ita Airways un servizio di supporto per le attività di contact center in Italia dal 14 giugno al 30 giugno 2022 incluso Alla compagnia aerea sarà trasferito il materiale necessario allo svolgimento del servizio in modalità smart working.

Gli advisor

Toffoletto De Luca Tamajo ha assistito Covisian per tutti gli aspetti lavoristici della vicenda fino alla negoziazione degli accordi dinanzi al ministero del Lavoro. Per lo studio ha operato un gruppo di lavoro formato dal senior partner, professore, avvocato Raffaele De Luca Tamajo e il senior associate, avvocato Mario Quaranta.

Per i profili sindacali Ita è stata affiancata dal professore avvocato Marco Marazza.

Ita Airways è stata inoltre assistita nella contrattazione da Chiomenti, con un team composto da Filippo Modulo insieme all’of counsel Massimo Proto, la partner Annalisa Reale, i counsel Massimiliano Gualdi e Andrea Costa, l’associate Giulia Berton e la senior associate Maria Pia Palma

Per la compagnia aerea di bandiera italiana hanno agito anche il general counsel Filippo Corsi, supportato dall’avvocato Daniele Pilla.

Lascia un commento

Related Post