Cvc Capital Partners ha acquisito la maggioranza del gruppo attivo nei servizi digital transformation per le imprese BIP-Business Integration Partners.

BIP, ricorda un comunicato, vanta oltre 3,300 dipendenti in Italia e all’estero.

Sino ad oggi BIP faceva capo al fondo Apax Partners France (61,5% del capitale) ed è partecipata dai fondatori e dal management, tra cui il il fondatore e presidente Nino Lo Bianco.

Secondo indiscrezioni di stampa, BIP è stata valutata oltre 700 milioni di euro, pari a un multiplo di circa dieci volte l’ebitda dell’ultimo esercizio.

Gli advisor

PwC Deals ha assistito Cvc, agendo con un team coordinato da Emanuela Pettenò (partner – nella foto) e composto da Francesco Tieri (director), Daniela Mentesana (director), Chiara De Santis (senior manager) e Massimiliano Mazzoni (senior associate).

PwC ha svolto la vendor due diligence in merito agli aspetti finanziari, fiscali, legali, labour e Esg. L’advisor ha agito con un team multidisciplinare di Milano, Madrid, Lugano, Londra e San Paolo, guidato da Giuseppe Rana (partner deals), Alessandro Di Stefano, Giovanni Stefanin, Gianluigi Baroni (partner Tls) e Paolo Bersani (partner sustainability & climate change), supportati da Giorgio Gorla (senior manager deals), Alessandro Campione (director Tls), Alvise Becker (director Tls), Daniela Ioana Popa (manager sustainability & climate change) e Gianluca Borraccia (manager Tls).

Rothschild ed Equita hanno gestito il processo competitivo in qualità di advisor finanziari.

Rothschild & Co ha assistito BIP, con un team composto team guidato da Irving Bellotti (global partner), Virginie Lazès (associée gérant and co-head of European technology), Antonio M. Perdichizzi (director), Stefano Siccità (assistant director), Giovanni Chiarugi (associate) e Paolo Bergamaschi (analyst).

Equita ha operato con un team guidato da Simone Riviera (managing director ed head of corporate M&A), composto da Giulio Godi (director) e Ruggero Maglia (associate) e supportato da Paul Schapira (senior advisor).

Al fianco di Cvc anche Aon (vendor due diligence assicurativa).
BNP Paribas ha agito in qualità di M&A advisor, con un team guidato da Massimiliano Armellini ed Elena Lodola.
Bain & Company, guidata da Roberto Fiorello, si è occupata della due diligence commerciale.

Long Term Partners/OC&C si è occupato della vendor due diligence commerciale.

Cvc è stata assistita da Latham & Watkins, che ha agito con un team guidato dai partner Antonio Coletti e Giovanni B. Sandicchi, e composto dagli associate Riccardo Coghe, Marco Martino, Federica Di Terlizzi, Giuseppe Fichera e Beatrice Massimino, per i profili corporate, dal counsel Cesare Milani e dall’associate Virginia List, per i profili regolamentari, e da un team cross-border composto dal partner Antongiulio Scialpi con l’associate Nicola Nocerino, dal partner Jay Sadanandan, con gli associate Ben Wright, James Fawcett, Alexander Law, Tian Sun, e dai partner Jocelyn Seitzman e Roberto Luis Reyes Gaskin, per i profili legati al finanziamento dell’operazione.

I profili fiscali sono stati seguiti in Italia dallo Studio Legale Tributario Facchini Rossi Michelutti, con Luca Rossi (partner), Marina Ampolilla, Armando Tardini e Giancarlo Lapecorella, e da un team di Latham composto dagli associate Blanca Vazquez de Castro ed Edward Moberly.

Allen & Overy ha assistito il management di BIP, nella vendita e nel reinvestimento, con un team guidato dal partner Paolo Nastasi, coadiuvato dagli associate Chiara De Luca ed Enrico Roveda. Il counsel Emilio De Giorgi ha prestato assistenza per gli aspetti antitrust. Per BIP e il management, ha prestato assistenza anche l’avvocato Lodovico Bianchi Di Giulio, storico consulente legale di BIP.

Lo studio legale internazionale Gianni & Origoni ha assistito Apax France, con un team guidato dai partner Gianluca Ghersini e Gabriele Ramponi, coadiuvati dalla senior associate In Young Shin e dall’associate Edoardo Marseglia.

Per i venditori, i profili fiscali dell’operazione sono stati curati da BonelliErede, con il partner Riccardo Ubaldini, il senior counsel Michele Dimonte e l’associate Paolo Ronca.

1 comment

Lascia un commento

Related Post