Giovanni Revoltella (nella foto di copertina) guiderà l’ufficio italiano dell’investment company tedesca Deutsche Beteiligungs AG (DBAG).

DBAG è quotato alla Borsa di Francoforte, investe direttamente e attraverso una famiglia di fondi di private equity. L’ultimo, DBAG Fund VIII, ha chiuso la raccolta a fine 2019 a 1,1 miliardi di euro, di cui 255 milioni investiti dalla società quotata.

In qualità di senior advisor, Antonio Corbani continuerà a supportare DBAG nella valutazione delle opportunità di investimento in Italia. Corbani, 61 anni, ha un passato a capo delle attività italiane di Abn Amro Capital, di cui ha poi guidato il management buyout del portafoglio di private equity in Italia, fondando FA Capital, grazie al supporto di Goldman Sachs.

Revoltella, 43 anni, ha lavorato in Argan Capital a Londra e più recentemente come partner e co-responsabile del settore industriale e tecnologico di Capvis in Svizzera. Nel 2011 era stato anche tra i partner della prima Spac quotata in Italia, Italy 1 Investment, che si è fusa con Ivs.

In Italia, DBAG ha rilevato una partecipazione di minoranza di Itelyum e una quota di controllo di PM Plastic Materials.

L’apertura di un ufficio a Milano è sintomatico della volontà di DBAG di incrementare gli investimenti in Italia. In particolare, l’investment company è interessata ad aziende di medie dimensioni, a conduzione familiare, da accompagnare nell’internazionalizzazione.

In futuro, fino a un quarto del volume del fondo, DBAG Fund VIII verrà destinato a investimenti in Italia. Si tratta di un ammontare che, sulla base delle dimensioni del fondo, il più recente veicolo di private equity gestito da DBAG, equivarrebbe a 300 milioni di euro.

Related Post