Lo studio legale DLA Piper è stato nominato dal governo britannico provider di servizi legali per la 26esima Conferenza delle Parti sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite (COP26), che si terrà a Glasgow nel mese di novembre. L’Italia, partner del Regno Unito alla Presidenza di COP26, ospiterà gli eventi preparatori, a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre.

Lo studio fornirà, dunque, un supporto legale qualificato ai lavori della COP26, esteso agli accordi di sponsorizzazione. Il progetto sarà guidato da Jean-Pierre Douglas-Henry, International Co-Head of Sustainability and ESG e Global Co-Chair of Litigation and Regulatory, e dai partner Sharon Fitzgerald e Sarah Bell, con il supporto di Simon Levine, Global Co-CEO Managing Partner.

I commenti 

“Con la COP26 che inizierà tra poco più di un mese, tutti gli occhi sono puntati su Glasgow ed è un onore assoluto essere selezionati come fornitore di servizi legali – afferma Jean-Pierre Douglas-Henry, International Co-Head of Sustainability and ESG – “Il nostro team è entusiasta di poter contribuire alla buona riuscita di un evento di così fondamentale importanza, che ha l’obiettivo e la possibilità concreta di far compiere alla lotta contro la crisi climatica un vero salto di qualità”.

Anche Simon Levine, Global Co-CEO di DLA Piper, ha commentato: “La volontà è quella di rendere la sostenibilità uno dei valori cardine del nostro studio. Questa nomina è un altro esempio di come stiamo perseguendo al meglio questo obiettivo. È un onore mettere a disposizione il lavoro dei nostri avvocati ad una conferenza di importanza globale come la COP26, che ci permetterà di specializzarci ulteriormente su queste tematiche al fine di aiutare i nostri clienti nella transizione verso un futuro sostenibile”.

“Ospitando il vertice Pre-Cop, l’Italia assume un ruolo fondamentale per aprire la strada a questo importante momento, in cui si discute del futuro del nostro pianeta e dell’importanza di coinvolgere e rendere consapevoli i giovani, i futuri decision-maker, con l’iniziativa Youth4Climate – aggiunge Wolf Michael Kühne, Country Managing Partner di DLA Piper per l’Italia – “Anche lo studio italiano è impegnato non solo a rendere la sua attività sempre più sostenibile, ma anche a consigliare e indirizzare i suoi clienti e partner verso un percorso di maggiore consapevolezza sui temi legati al cambiamento climatico”. 

Lascia un commento

Ultime News