Bf, holding di Bonifiche Ferraresi e azionista di maggioranza della target, ha reso noto l’ingresso del Consorzio Agrario Nordest in CaiConsorzi agrari d’Italia. L’operazione si è concretizzata tramite un aumento di capitale di 56,5 milioni di euro, conferendo rami di azienda costituiti dai compendi aziendali strumentali alle attività di commercializzazione, produzione ed erogazione di servizi e prodotti agricoli.

L’aumento del capitale sottoscritto da Bf

Contestualmente Bf ha sottoscritto un aumento di capitale sociale in denaro riservato a Cai di 25 milioni di euro. Questa cifra che si aggiunge ai 61 milioni di euro conferiti all’atto costitutivo di Cai, avvenuto lo scorso luglio 2020.

Bf ora ha in mano il 36% di Cai

Per effetto della sottoscrizione degli aumenti di capitale, la partecipazione di Bf in Cai risulta ora essere pari al 35,89%. Federico Vecchioni (nella foto), amministratore delegato di Bf ha spiegato: “Le dimensioni raggiunte da Cai con l’ingresso di Consorzio Nordest conferiscono al Gruppo Bf capacità competitiva e apportano una ancor più significativa presenza territoriale”.

Gli advisor

Nell’operazione Vitale & Co ha affiancato Consorzio Agrario del Nordest in qualità di advisor finanziario. Per la società hanno operato il managing partner Orlando Barucci, il partner Marco Bigogno, l’associate Ugo Maria Franzini e l’analyst Filippo Casparis.

Lascia un commento

Related Post