Ecoeridania, attiva a livello europeo nei servizi ambientali per rifiuti di origine sanitaria e tra i principali player nei rifiuti industriali e nell’end of waste, annuncia l’acquisizione della maggioranza del capitale di Go Green, fondata in provincia di Pisa nel 2016 e attiva nel trasporto, smaltimento di rifiuti solidi e liquidi, bonifiche ambientali e consulenza.

Il Gruppo ha acquisito il 75% del capitale sociale dell’azienda toscana, finalizzando così la sesta acquisizione prevista dal progetto Twister, l’ambizioso piano di crescita della società che prevede investimenti per 700 milioni di euro entro il 2027 per rafforzare la propria leadership nei mercati di riferimento.

L’attività di Go Green, impegnata nell’intermediazione di servizi ambientali e leader nel comparto del conciario e del cartario sulle micro-raccolte e sui servizi alle imprese di produzione, si integra con l’impiantistica del gruppo sul territorio e in particolare con Tecnoambiente, piattaforma di trattamento rifiuti di Ecoeridania.

Tutte le acquisizioni di Ecoeridania

Go Green va così ad aggiungersi alle recenti acquisizioni del Gruppo, tra cui ricordiamo: Irigom, leader nel trattamento di pneumatici fuori uso (PFU); Delca Energy player di riferimento per il recupero di materia e la produzione di Combustibile Alternativo; Officina dell’Ambiente, l’azienda che ha inventato Matrix, una famiglia di materie prime seconde certificate e utilizzate in tutti i settori del green building e del green road e, infine, Semataf è tra i principali operatori in Italia nelle bonifiche e trattamento dei rifiuti industriali.

Con questa nuova strategica acquisizione Ecoeridania si conferma tra i principali player in Italia per la gestione di rifiuti speciali di origine industriale. “Prosegue  l’implementazione della strategia di crescita Twister, che grazie a un importante piano di investimenti vuole rafforzare la nostra attività a livello globale e rafforzare ulteriormente le nostre operations nel settore dei rifiuti. Dopo aver concluso cinque acquisizioni nel 2023, ci prepariamo quest’anno a concludere altre importanti operazioni” è la dichiarazione di Andrea Giustini, fondatore e Presidente di Ecoeridania.

L’ingresso in un Gruppo leader come EcoEridania rappresenta un grande riconoscimento per la nostra azienda – è il commento di Cristian Amorelli e Antonio Lapolla soci ed amministratori di Go Green – nell’integrazione con un importante Gruppo con cui vi è condivisione di valori e obiettivi, conservando sempre massima attenzione al cliente e alla qualità, nel consolidamento di un piano di crescita e di nuovi livelli di sviluppo“.

Gli advisor

Ecoeridania è stata assistita dallo studio Rossi-Finamore, nella persona degli avvocati Alessandro Finamore e Stefano Rossi, e dallo studio legale Scp nella persona degli avvocati Riccardo Salvini e Valeria Pelà.

I venditori sono invece stati assistiti per gli aspetti contabili e fiscali da Studio Bonamici, nelle persone di Stefano e Viola Bonamici, e per gli aspetti legali e contrattuali da Tremolanti Studio Legale nella persona dell’avvocato Gabriele Tremolanti.

Per le operazioni di financial and tax due diligence, EcoEridania Spa si è affidata a Pwc.

Infine, le operazioni notarili sono state affidate allo Studio Zabban – Notari – Rampolla & Associati nella figura del notaio Stefano Rampolla.

Lascia un commento

Related Post