La famiglia Benetton vara la nuova governance della holding Edizione, con la nomina di Alessandro Benetton (nella foto) alla presidenza e di Enrico Laghi come ad. L’assemblea straordinaria di Edizione, riferisce una nota, ha approvato all’unanimità  la trasformazione della società in spa e l’adozione di una nuova governance. Dalla sua fondazione nel 1986 Edizione è diventata un gruppo da oltre 17 miliardi di euro di fatturato e una delle maggiori holding di partecipazione europee.

Il nuovo statuto, si legge in una nota, “mira a rinnovare l’impegno alla stabilità del gruppo, confermando la missione di Edizione quale holding pura di partecipazioni e la strategicità dei suoi investimenti nelle controllate Atlantia, Autogrill e Benetton Group“.

Le nuove regole di governance prevedono “un periodo di lock up di cinque anni e modalità e meccanismi, anche di prelazione, in linea con la best practice delle holding familiari, che consentono di preservare l’unitarietà del controllo di Edizione in capo alla famiglia Benetton nei passaggi generazionali”.

Con il nuovo statuto, inoltre, è stato nominato un consiglio di amministrazione composto da nove consiglieri: quattro individuati tra i membri della famiglia (Alessandro Benetton, Carlo Bertagnin Benetton, Christian Benetton ed Ermanno Boffa) e altri cinque indipendenti, tra cui l’ad Enrico Laghi e quattro da individuare entro la fine di gennaio.

Lascia un commento

Ultime News