Amplia il proprio portfolio cooking, Elica, e rafforza il focus sulle cucine di fascia alta, oltre alla sua proposta di vendita in Nord America. Il gruppo guidato dal presidente Francesco Casoli (nella foto) ha comunicato di aver avviato una partnership strategica con Ilve, che permetterà alla società che ha sede a Fabriano di crescere nel mondo della cottura domestica attraverso la commercializzazione anche di forni e piani a induzione.

Ilve è un’azienda italiana specializzata nei sistemi per la cottura che “si è distinta negli anni per la sua vocazione all’innovazione e sapienza tecnica nella lavorazione dell’acciaio, unita alla continua ricerca nel campo dei processi e delle tecnologie. Insieme a Ilve, Elica sposa l’open innovation, ma soprattutto “una filosofia di transizione verso nuovi mercati che porterà entrambe le aziende e espandere il proprio business” ha dichiarato la compagnia in una nota.

La nuova proposta di forni a marchio Elica (qui sotto il servizio su un evento organizzato dalla compagnia assieme a Dealflower) sarà disponibile sui principali mercati europei a partire da maggio e sarà composta inizialmente da cinque modelli. Non solo forni ma anche cantinette vino e piani a induzione; Elica può concretamente annunciare di avere a disposizione una gamma completa di prodotti nel mondo built-in in cucina. In occasione del Salone del Mobile 2024, Elica ha comunicato inoltre di essere al lavoro per importanti novità.

“Quella di Elica è un’espansione naturale”

“L’espansione della business unit cooking attraverso l’ampliamento della gamma prodotti built-in rappresenta uno dei traguardi principali in agenda per il 2023 -è il commento di Luca Barboni, managing director della business unit Cooking di Elica-.  La nostra leadership nei sistemi aspiranti in cucina, unita al modello di business attuale, ci dà la possibilità di espanderci con naturalezza nel mondo della cottura mantenendo sempre il carattere distintivo di Elica, fatto di design e innovazione. Siamo molto entusiasti di annunciare la collaborazione strategica con Ilve. Siamo sicuri che questa alleanza ci permetterà di raggiungere gli obiettivi di business, di consolidare la presenza di Elica nel mondo cooking e darà un’ulteriore spinta alla crescita del gruppo”.

Reazione degli analisti e del mercato

Valutiamo positivamente l’accordo, che consente a Elica di ampliare il portfolio cooking” affermano gli analisti di Intesa Sanpaolo mentre Equita sottolinea l’apprezzamento della strategia del gruppo “di espandere la gamma prodotti in segmenti complementari e con buone marginalità (tutti i nuovi prodotti saranno a brand Elica)”. Sempre Equita si aspetta un limitato contributo di sales nel 2023 mentre più robusto nel 2024.

Quotata a Piazza Affari, Elica guadagna l’1,1% al giro di boa, attestandosi a 2,85 euro ad azione. Il titolo solletica una resistenza di breve collocata appena sotto 2,9, posizionato sul supporto psicologico del valore di 2,8 euro ad azione. Il trend è positivo nel medio periodo, da ottobre 2022 a oggi Elica ha guadagnato il 26%.

Lascia un commento

Related Post