È nata Yeldo Crowd, nuova piattaforma di equity crowdfunding autorizzata da Consob e parte del Gruppo Yeldo. La piattaforma ha l’obiettivo di investire in progetti immobiliari di livello istituzionale, partendo da un ticket d’ingresso di 10mila euro.

Nato con la missione di permettere a tutti di investire nell’immobiliare come gli operatori istituzionali, il Gruppo Yeldo, guidato dal ceo A ha all’attivo mezzo miliardo di euro di progetti finanziati in Svizzera e in Europa, sei progetti rimborsati e un rendimento medio netto (Irr) del 14,7% per i propri investitori professionali che investono con Yeldo a partire da un minimo di 125mila euro.

Guidata dal ceo Marco Dardana (nella foto), Yeldo Crowd nasce, dunque, con l’obiettivo di estendere l’offerta di Yeldo a investitori retail mantenendo la stessa filosofia di investimento – garanzie reali, condizioni preferenziali di rimborso – e beneficiando dell’esperienza di un team real estate, guidato dal chief investment officer Lorenzo Belloni (ex Morgan Stanley Real Estate e Angelo Gordon) e affiancato da un advisory board composto da esperti del settore.

La prima campagna di Yeldo Crowd

Il primo deal lanciato da Yeldo Crowd prevede la riqualifica di un complesso residenziale situato in via chiusi 5 a Firenze, poco distante dal centro storico. Equity sponsor dell’operazione è Ad Casa, sviluppatore immobiliare con oltre 15 anni di attività in Toscana e a Firenze.

La campagna avviata su Yeldo Crowd, che si affianca al finanziamento bancario già erogato da un primario istituto italiano, ha come obiettivo minimo la raccolta di 2 milioni di euro. I fondi serviranno a finanziare il completamento della ristrutturazione dello stabile (oggi al 75%) e la vendita frazionata di 85 appartamenti, di cui il 52% risulta oggi già pre-venduto. La durata attesa dell’investimento è di circa 18 mesi, con un Roi atteso pari a 18,6%, equivalente ad un Irr atteso pari a 12,0%.

Lascia un commento

Related Post