Fideuram–Intesa Sanpaolo Private Banking, attraverso la controllata
lussemburghese, ha siglato un accordo per acquistare il 100% di Compagnie
de Banque Privée S.A. Quilvest (CBPQ).

CBPQ, con circa 7 miliardi di euro di asset in gestione, serve una clientela di high-net worth individuals europea ed extra europea.

La combined entity lussemburghese avrà masse in gestione per oltre 9 miliardi euro.

CPBQ conta circa 150 dipendenti e ha delle filiali in Belgio.

Il Lussemburgo, ricorda un comunicato, è attualmente il primo centro cross border nella zona euro e il settimo al mondo (masse in gestione per 466 miliardi di euro), il primo centro di fund administration in Europa e il secondo nel mondo (asset under administration per 4.200 miliardi di euro).

L’operazione si prevede possa essere completata entro la prima metà del 2022. Una volta finalizzata, CBPQ sarà integrata in Fideuram Bank Luxembourg. La denominazione CBP (Compagnie de Banque Privée) sarà mantenuta.

I commenti

Tommaso Corcos (nella foto di copertina), amministratore delegato di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking, sottolinea che il deal “conferma gli obiettivi di sviluppo della nostra divisione sui mercati internazionali, dove già oggi registriamo masse in gestione per circa 42 miliardi di euro, identificati con il piano d’impresa 2018-2021. L’acquisto della Compagnie de Banque Privée Quilvest costituisce un’opportunità unica di crescita in un contesto chiave per il private banking in Europa e conferma la strategia già avviata lo scorso anno, con la partnership con Reyl. Le competenze di Fideuram Bank Luxembourg – che nell’ultimo biennio si è evoluta da banca depositaria verso il business del private banking internazionale – e lo spirito imprenditoriale che caratterizza CBPQ ci consentiranno di incrementare l’offerta di servizi ad alto valore aggiunto per la clientela più sofisticata al di fuori dei confini italiani”.

Marc Hoffmann, amministratore delegato di Compagnie de Banque Privée Quilvest, aggiunge che “per affrontare le sfide di domani e cogliere ulteriori opportunità, abbiamo deciso di collaborare con Fideuram–ISPB, quale nostro nuovo azionista.  I punti di forza e le risorse di Fideuram–ISPB, combinati con l’agilità di CBPQ, creeranno nuove opportunità vantaggiose per tutti gli stakeholders“.

Gli advisor

Pedersoli ha svolto il ruolo di advisor legale di Fideuram–ISPB. Pedersoli ha agito con un team guidato dal partner Giovanni Pedersoli e composto dal senior associate Giuseppe De Cola. Gli aspetti antitrust sono stati seguiti dal partner Davide Cacchioli.

PwC, CM Law e Winston&Strawn hanno affiancato il compratore per la due diligence.

PwC Strategy& si è occupato della consulenza strategica.

Quilvest Wealth Management è stata supportata da JP Morgan per la consulenza finanziaria e Clifford Chance per l’assistenza legale.

PwC Luxembourg ha fornito consulenza per la fase di due diligence.

Lascia un commento

Ultime News