Il consulente di NexumStp, Stefano Carpaneto, è stato nominato revisore effettivo da Fondazione Crt per i prossimi quattro esercizi nell’ambito del collegio dei revisori dei conti di sviluppo e crescita Crt. L’ente non profit costituito per iniziativa della fondazione contribuisce allo sviluppo di Piemonte e Valle d’Aosta tramite investimenti a impatto sociale nei settori del social housing, della rigenerazione urbana e sociale e dell’innovazione.

Carpaneto fa parte del gruppo NexumStp con cui collabora da gennaio 2023 tramite la business unit di Torino. Le esperienze precedenti l’hanno visto impegnato come partner all’interno di studi di consulenza del capoluogo piemontese nei quali ha maturato il suo profilo di esperto contabile e revisore legale dei conti.

La specializzazione nel terzo settore è uno dei tratti distintivi che ha consentito oggi a Carpaneto di raggiungere il traguardo della prestigiosa nomina in Fondazione Crt. L’attenzione verso il mondo del non profit è iniziata circa quindici anni fa e si è sviluppata attraverso incarichi che hanno permesso di acquisire le competenze coerenti con l’attuale ruolo assegnato.

Tra le esperienze più significative, quella di consulente per la riorganizzazione e l’iter di iscrizione al Runts (Registro unico nazionale terzo settore) di Orsolina 28 Art Foundation, la collaborazione al progetto “Chiese a porte aperte” della consulta dei Beni culturali della Regione ecclesiastica di Torino e il ruolo di sindaco unico, ancora in essere, per la Fattoria sociale Paideia dal 2021.

Per sviluppo e crescita Crt, Carpaneto si occuperà dell’attività di revisione legale dei conti e rappresenterà l’organo di vigilanza. L’obiettivo principale è favorire la crescita di un ecosistema imprenditoriale sul territorio di Piemonte e Valle d’Aosta, favorendo lo sviluppo di progetti ad alto contenuto tecnologico. L’ente accoglie le realtà del Terzo Settore e le startup innovative e le affianca in investimenti a impatto sociale, con una prospettiva di rotazione del capitale, e cofinanziamenti in crowdfunding.

Lascia un commento

Related Post