L’Assemblea dei soci dello studio legale internazionale Gianni & Origoni ha apportato alcune modifiche alla governance. Nel dettaglio, è stato istituito un Comitato di gestione composto dal senior partner e dai managing partners, cui sono attribuiti i poteri di ordinaria amministrazione, salvi i compiti specificamente assegnati al Comitato esecutivo, che continua a svolgere le attività di direzione strategica dello studio.

Inoltre, sono state ampliate la mission e la composizione del Comitato compensi, che lavorerà in maniera continuativa durante tutto l’anno, non solo con riferimento alla valutazione dei soci, ma anche in relazione alla performance di tutte le figure senior dello studio, allo scopo di supportarli nel raggiungimento dei risultati attesi da ciascuno di loro. Il Comitato dunque eserciterà anche una funzione di supervisione, indirizzo e valutazione delle performance di tutti gli associati, secondo le direttive del Comitato esecutivo e in coordinamento con i responsabili di practice.

Per quanto concerne la composizione, il comitato, integralmente rinnovato, sarà composto da sette membri che resteranno in carica per un triennio: Paolo Bordi, Matteo Bragantini, Augusta Ciminelli, Alfredo D’Aniello, Paolo Gnignati, Kathleen Lemmens, Raffaele Tronci. A essi si aggiungerà per un periodo iniziale Rosario Zaccà, il quale contribuirà all’assolvimento dei nuovi e delicati compiti del rinnovato organo grazie all’esperienza maturata negli anni in qualità di co-managing partner e membro del Comitato esecutivo.

Lascia un commento

Related Post