Glp, tra i leader mondiali nella costruzione, proprietà, sviluppo e gestione di immobili logistici, data center, energie rinnovabili e tecnologie correlate, ha annunciato la nascita di un nuovo fondo development denominato “Achilles” e gestito da Kryalos Sgr.

Il fondo, interamente sottoscritto da Glp, ha già acquisito nel mese di marzo 2023 tre asset greenfield per un totale di circa 73.000 mq di Gla, collocati nell’area geografica di Roma e dotati delle certificazioni Breeam Excellent che ne garantiscono la sostenibilità dal punto di vista Esg. Il completamento di questi sviluppi è previsto entro la fine del 2024.

La nuova acquisizione

Contestualmente, Glp e Kryalos annunciano l’acquisizione, avvenuta tramite il nuovo fondo, di un ulteriore terreno a Filago, in provincia di Bergamo, dove verrà sviluppato un immobile logistico di 50.000 mq.

La collocazione del terreno è strategica per raggiungere facilmente le aree del nord-est Italia, snodo logistico di particolare importanza per il Paese, anche grazie alla vicinanza dell’autostrada A4.

I commenti all’operazione

Marco Belli, Country Director di Glp Italia, ha commentato: “Il lancio del nuovo Fondo Achilles rappresenta un passo molto importante nella strategia di crescita di Glp in Italia. Viene riconfermata la volontà di continuare a investire nello sviluppo di immobili logistici di alta qualità nel Paese, investendo in particolare in asset greenfield posizionati in nodi strategici della penisola. La prima acquisizione realizzata tramite il nuovo fondo riguarda infatti la macroarea milanese, nello specifico Filago, dove l’interesse degli investitori resta molto alto”.

Paolo Bottelli, amministratore delegato di Kryalos Sgr (nella foto) ha aggiunto: “Il Fondo Achilles nasce con una chiara specializzazione sugli investimenti sostenibili e rappresenta un’importante opportunità per sviluppare progetti ex novo, localizzati in aree non urbanizzate ma di interesse strategico, e potenziare così indotti urbani ed economici. Nel mercato italiano oggi si rileva un altissimo interesse per asset logistici sostenibili e innovativi, conformi ai principi ESG e siamo felici di portare avanti questo progetto con Glp, con cui vogliamo continuare a sviluppare opportunità per creare valore condiviso”.

Gli advisor

Glp e Kryalos Sgr sono stati supportati da Dentons Europe Studio Legale Tributario per gli aspetti legali dell’operazione, da PwC per gli aspetti fiscali e da Di Tanno Associati per gli aspetti regolamentari e societari.

Dentons ha seguito Glp per la strutturazione del Fondo e Kryalos Sgr in tutte le fasi dell’operazione (inclusa l’attività di due diligence legale e fiscale e il perfezionamento delle acquisizioni per conto di Glp) con un team multidisciplinare guidato dalla partner Sara Poetto, che si è occupata degli aspetti di diritto immobiliare con la senior associate Carlotta Soli, l’associate Valter Villì, i trainee Antonio Oliva e Angelica Scaglioni, nonché dal junior associate Manuel Sturba per gli aspetti corporate. Il partner Federico Vanetti e gli associate Andrea Oggioni e Carla Piccitto hanno seguito gli aspetti edilizio-urbanistici; mentre il senior counsel Matteo Chinaglia e il trainee Giovanni Moretta hanno curato i profili fiscali dell’operazione di acquisizione di Filago. Il partner Davide Boffi e la senior associate Francesca Servadei hanno gestito gli aspetti giuslavoristici. Il partner Alessandro Engst, con l’associate Carlotta Riggi, si è occupato di tutti gli aspetti regolamentari, nonché della costituzione del fondo di investimento.

Di Tanno Associati ha assistito Kryalos SGR per la costituzione del Fondo e su tutti gli aspetti regolamentari e societari dell’operazione, ivi inclusi la strutturazione degli investimenti dal punto di vista societario, la redazione degli accordi con gli investitori e la negoziazione dei contratti con i service provider del fondo, con un team composto dal socio responsabile dell’area legale Roberto Della Vecchia e dal socio Emanuele Marrocco, coadiuvati dalla senior associate Jenny Frigo e dalla associate Camilla De Pasquale.

Bsva Studio Legale Associato ha assistito Domo Media nella vendita dell’area di Filago, con un team composto dal partner Paolo Marra, dall’associate Fabio Orefice e dal trainee Antonio Marra.

Belvedere Inzaghi & Partners, con un team composto dal socio fondatore Guido Alberto Inzaghi e dal senior associate Luciano Niedda, ha assistito Domo Media per i profili di carattere urbanistico ed edilizio dell’operazione, tra cui la redazione e negoziazione della convenzione urbanistica a corredo del permesso di costruire per la realizzazione del polo logistico.

La divisione Industrial & Logistics Italy di Cushman & Wakefield, rappresentata dai partner Alessandro Mancini e Marzio Granata, si è occupata dell’intermediazione dell’operazione di Filago.

Lascia un commento

Related Post