GoStudent, uno dei principali fornitori di ripetizioni al mondo, ha lanciato ufficialmente in Italia il suo progetto che unisce istruzione e tecnologia: GoStudent Vr.

Si tratta di una piattaforma innovativa che offre esperienze di apprendimento linguistico di gruppo nella realtà virtuale guidate da tutor, consentendo agli studenti di immergersi in contesti di vita reale per consolidare la propria padronanza delle lingue straniere. I tutor possono partecipare dai propri desktop mentre gli studenti hanno la flessibilità di interagire tramite visori Vr o desktop.

Quanto vale il mercato Ia nell’istruzione

Le dimensioni del mercato globale dell’intelligenza artificiale nel settore dell’istruzione dovrebbero raggiungere i 10-20 miliardi di dollari entro il 2027: GoStudent integrerà ulteriormente l’intelligenza artificiale nel suo modello di business, con la stima di un aumento delle entrate del 40% nei prossimi 5 anni, andando ad occupare fino al 10% del mercato potenziale.

Come primo test in Italia, GoStudent ha scelto di collaborare con H-Farm International School, scuola situata alle porte di Venezia, con certificazione Ib e Apple distinguished School per tutto il percorso, unica scuola straniera nella lista delle istituzioni premiate come migliori ‘scuole green’ del 2023 dal Center for Green Schools of ‘Us Green Building Council. Nata come realtà di innovazione con l’obiettivo di supportare le startup e i giovani, H-Farm ha ampliato il proprio raggio d’azione con l’investimento in Education, coprendo il percorso di formazione scolastica e universitaria. 

Le lezioni sono attentamente realizzate per durare 50 minuti, con un prezzo di circa 20 euro. Ogni classe virtuale, composta da uno a sette studenti, offre un percorso di apprendimento personalizzato, coinvolgente e interattivo. Questa offerta educativa è stata creata in collaborazione con Immerse, la piattaforma di formazione VR, e supportata da Meta attraverso una donazione hardware di visori Vr Meta Quest 2.

Commenti all’operazione

“La tecnologia è un fattore essenziale e di abilitazione: può rendere il settore dell’apprendimento maggiormente personalizzato con l’obiettivo di raggiungere le esigenze formative di ogni studente. Inoltre la tecnologia ha lo scopo di rendere tutto più equo, per far sì che tutti possano accedere ai massimi livelli qualitativi di istruzione a prescindere dalle proprie abilità di apprendimento. Con questa integrazione possiamo ottenere l’educazione che ci serve per andare incontro ai bisogni di ogni ragazzo” afferma Antonello Barbaro, direttore generale di H-Farm Education.

L’obiettivo di GoStudent Vr è ottenere una fetta importante del mercato nell’apprendimento delle lingue in realtà virtuale immersiva, come spiega anche Alexander Nick, direttore di GoStudent Future Labs: “L’espansione di GoStudent Vr evidenzia sia la nostra crescita geografica sia il nostro impegno nell’offrire esperienze di apprendimento diversificate. Con l’offerta di inglese e spagnolo, stiamo aprendo le porte agli studenti per abbracciare due delle lingue più parlate al mondo. Questo mix di tecnologia e metodi di insegnamento innovativi consolida la nostra posizione all’avanguardia nell’istruzione moderna”.

GoStudent, un po’ di storia

GoStudent è uno dei principali fornitori di tutoring e piattaforme educative al mondo. Fondato a Vienna, in Austria, nel 2016 da Felix Ohswald e Gregor Müller, l’unicorno, sostenuto da venture capital, ha raccolto oltre 675 milioni di euro da investitori tra cui Prosus, Left Lane Capital e SoftBank Vision Fund 2.

Con l’obiettivo che il futuro dell’istruzione sia ibrido, GoStudent ha ampliato la propria offerta negli ultimi due anni con l’acquisizione di tre società EdTech – Seneca Learning, Tus Media e Fox Education – e dell’azienda di tutoring offline, Studienkreis. In tutto il suo portafoglio, GoStudent impiega più di 1.500 dipendenti e supporta più di 11 milioni di famiglie ogni mese.

H-Farm, un po’ di storia

H-Farm nasce nel 2005 come Venture Builder, e si impegna a dare vita a imprese innovative capaci di generare un impatto, a diffondere la cultura dell’innovazione e ad affrontare le sfide e le opportunità portate dalla trasformazione digitale. L’obiettivo è quello di sviluppare un ecosistema di innovazione capace di unire oltre 10.000 persone entro il 2030.

H-Farm International School è la scuola internazionale con riconoscimento completo Ib, Apple Distinguished School e Certified Bording School, che propone una didattica aumentata al digitale, con l’obiettivo di formare studenti consapevoli e preparati al cambiamento indotto dalla trasformazione digitale.

Lascia un commento

Related Post