H.I.G. Europe ha acquisito Techlit. Contestualmente, Project Informatica, società nel portafoglio dell’operatore di private equity, ha comprato l’azienda di information technology S.C.M.

L’ingresso di Techlit e SCM all’interno del gruppo Project Informatica, si legge in un comunicato, “consentirà la realizzazione di un polo d’eccellenza nell’offerta di sistemi di comunicazione digitale a tutti i clienti del gruppo”. L’operazione si pone “in continuità con il piano di crescita, organica e per linee esterne”.

Le parole dei protagonisti

Luca Fabiano, fondatore e amministratore delegato di Techlit, sottolinea che “l’operazione, stante la perfetta complementarità di Techlit e SCM con Project Informatica, consentirà di sfruttare importanti sinergie a tutti i livelli e di portare all’interno del gruppo Project Informatica nuove competenze nei sistemi di comunicazione digitale per soddisfare una più ampia platea di clienti in tutti i settori”.

Tiziana Foiadelli, socio e amministratore di SCM, aggiunge che “l’ingresso nel gruppo Project Informatica, supportato da un operatore internazionale come H.I.G. Capital, è un passo importante, che consentirà a SCM di accelerare il percorso di crescita su scala nazionale”.

Alberto Ghisleni, fondatore e amministratore delegato di Project Informatica, nota che “l’integrazione di Techlit e SCM all’interno del nostro gruppo consolida il percorso di crescita iniziato lo scorso luglio con H.I.G.”. E, “grazie a un ampliamento in termini di offerta, ci consente di rafforzare il nostro posizionamento sul mercato dei sistemi di comunicazione digitale che si prospetta essere in forte sviluppo se guardiamo allo scenario lavorativo sempre più caratterizzato da modalità di hybrid-working”.

Raffaele Legnani (nella foto), managing director a capo dell’ufficio di H.I.G. in Italia, si dice molto soddisfatto “del percorso di sviluppo di Project Informatica che stiamo portando avanti con il management”. Inoltre, “l’integrazione di nuove competenze tecniche e commerciali e soprattutto il coinvolgimento di manager esperti e motivati creano il volàno per un’ulteriore crescita dell’importanza del gruppo Project Informatica nel panorama ICT italiano”.

Gli advisor

H.I.G. e Project Informatica sono state assistite dallo studio legale Pavia e AnsaldoPwC si è occupato degli aspetti di financial e tax due diligence, agendo con un team coordinato dal partner Alberto Bianco e formato da Martina Bosi, Biancamaria Veronese e Giulio Nobile.

Techlit è stata assistita da Dorizzi Passoni Riva & Associati in qualità di advisor finanziario. con il partner Ivan Passoni coadiuvato da Alessandro Gallandt.

Equity Factory ha assistito SCM in qualità di advisor finanziario. Roberto Dozio dello Studio Prassim si è occupato degli aspetti fiscali. Piero Marchelli, titolare dell’omonimo studio, e Danilo Giorgio Grattoni dello studio legale Freebly hanno ricoperto il ruolo di advisor legali.

Lascia un commento

Related Post