H&T, società attiva nel settore dell’elettronica quotata presso la borsa di Shenzhen ha acquisito tramite la propria controllata di Hong Kong il 25% del capitale sociale di Npe, storica società di Longarone (Belluno) specializzata nella produzione di schede elettroniche per i mercati dell’elettrodomestico e professionale, coffee & vending, energia intelligente e tecnologia per l’edilizia, con sedi produttive in Italia (30.000 m2 di area produttiva a Longarone) e Romania.

H&T deteneva già precedentemente il 55% delle quote in Npe; con questa acquisizione la sua partecipazione nella società ha raggiunto l’80%. De’Longhi Appliances, società del gruppo De’Longhi, rimane nell’azionariato con una quota pari al 20%.

Prima del closing, avvenuto l’11 settembre 2023, sono state effettuate varie notifiche in tema di Golden Power in Italia e merger control e Fdi screening in Romania, con l’ottenimento, laddove previsto, dei necessari nullaosta.

Gli advisor

Dentons ha prestato assistenza con riferimento agli aspetti legali, contrattuali, di corporate governance, merger control, Golden Power e Fdi screening (in Italia e Romania) con un team multidisciplinare e multigiurisdizionale guidato dal partner Junyi Bai e composto dal senior counsel Claudio Segna e dal junior associate Manuel Sturba per i profili corporate. Il partner Michele Carpagnano, coadiuvato dalla associate Giulia Giordano e dal trainee Giovanni Diana, ha seguito gli aspetti di merger control e FDI screening con il supporto del partner Raul Mihu e dell’associate Iulia Titirisca dell’ufficio di Bucarest.

Per De’Longhi Appliances hanno agito l’avvocato Marco Piccitto, general counsel di De’Longhi Group, e l’avvocato Paolo Pellizzari, legal affairs manager di De’Longhi.

Lascia un commento

Related Post