Igi Private Equity, attraverso il fondo Igi Investmenti Sei e con un co-investimento da parte di fondi di private equity gestiti da Unigestion, ha rilevato la maggioranza di Matec Industries. L’azienda è attiva nella progettazione e realizzazione di impianti per la filtrazione delle acque reflue utilizzate nei processi industriali di svariati settori.

Matec, un gruppo composto da 16 società

Fondata nel 2004 dagli imprenditori Matteo Goich e Massimo Bertolucci, negli anni Matec è cresciuta e oggi è un gruppo composto da 16 società, tra aziende produttive e commerciali. Impiega circa 185 dipendenti, di cui circa 60 in produzione nello stabilimento di Massa, e può contare su una rete di circa 120 distributori e 150 agenti.

Il gruppo ha più di 4mila installazioni in tutto il mondo e una quota di export superiore all’80%, grazie anche alle filiali in Usa e Brasile, nonché agli uffici commerciali in India, Australia, Regno Unito, Francia, Turchia, Germania, Scandinavia e Marocco.

Matec ha chiuso l’esercizio 2021 con ricavi consolidati pari a circa 50 milioni di euro più che raddoppiati rispetto al 2020. A giugno 2022, inoltre, l’azienda ha realizzato un fatturato aggregato di 31 milioni di euro, in crescita del 60% rispetto giugno 2021. Il piano industriale del gruppo prevede il superamento dei 60 milioni di euro di fatturato nel 2022 ed il raggiungimento del traguardo dei 100 milioni di euro nei prossimi anni.

Le banche

Il deal è stato finanziato da un pool di banche ormato da Bnl Bnp Paribas, Bper Banca, tramite la propria direzione corporate & investment banking, Intesa Sanpaolo e Crédit Agricole Italia.

Gli advisor

Nell’operazione la società e i venditori sono stati assistiti dal team di investment banking del Gruppo Azimut in qualità di financial advisor, dallo Studio Legale Craia per il supporto alla due diligence legale e per la contrattualistica, nonché dallo Studio Sacco & Partners per il supporto alla due diligence contabile e fiscale.

Igi Private Equity è stato invece affiancato da Kpmg per la due diligence finanziaria, da Goetzpartners per la business due diligence, da Chiomenti per il supporto legale, per la due diligence legale e per la parte banking lato sponsor. Molinari Agostinelli , con un team coordinato dalla partner Ottavia Alfano, ha curato gli aspetti tributari della struttura di acquisizione e della struttura finanziaria dell’operazione nonché la due diligence fiscale, Ramboll si è occupata della due diligence ambientale e Prometeia di quella Esg.

Più nel dettaglio Chiomenti ha assistito Igi Sgr  per quanto concerne i profili M&A dell’acquisizione con un team composto dal partner Luca Liistro, dal managing counsel Mario Pelli Cattaneo, dalle associate Martina Grillo, Martina Betunio e Cristina Luisa Conti e come sponsor per quanto concerne l’acquisition financing, con un team composto dal partner Riccardo Rossi e dalle associate Giulia Lamon ed Elena Brunetta.

Infine, le banche finanziatrici sono state assistite da Simmons & Simmons, con un team composto dal partner Davide D’Affronto, dall’of counsel Alessandro Elisio e dal trainee Luigi Terenzio Trigona nonché, per la parte tax dal partner Marco Palanca e dalla supervising associate Carmen Mione.

Lascia un commento

Related Post