Il Tar di Milano ha accolto il ricorso di Cva Energie e di C.u.ra, annullando le sanzioni emanate da Arera in tema di sbilanciamenti elettrici, del valore rispettivamente di 1,4 e 1,25 milioni di euro.

Arera aveva condannato le due società con due provvedimenti dell’agosto 2021, in esito allo svolgimento delle rispettive procedure istruttorie sanzionatorie, avviate entrambe nel dicembre 2017.

La decisione del Tar di Milano

Le argomentazioni contenute nella motivazione della sentenza di accoglimento del ricorso esprimono principi di particolare garanzia per la posizione degli operatori colpiti da sanzioni irrogate in esito ad un’istruttoria gravemente non rispettosa della tempistica e delle garanzie procedimentali.

Gli advisor

Watson Farley & Williams ha assistito Cva Energie e C.u.ra nel contenzioso avanti il Tar con un team composto dal partner Francesco Piron (nella foto), dall’of counsel e professor Antonio Colavecchio, dal counsel Giannalberto Mazzei e dall’associate Cesare Fossati.

L’avvocato Piron aveva già assistito entrambe le Società sia nell’istruttoria sanzionatoria avanti gli Uffici di Arera che nel contenzioso avanti il Consiglio di Stato contro l’ordine prescrittivo di Arera ex Del. 342/2016.

Lascia un commento

Related Post