Illimity Bank, attraverso la propria divisione investment banking, ha strutturato un’operazione di cartolarizzazione di portafogli di crediti performing originati da Domorental, società che opera nel settore del noleggio operativo di beni strumentali a clientela commerciale e industriale.

L’operazione prevede un periodo di ramp-up di 12 mesi nel corso del quale il veicolo di cartolarizzazione Giunone Spv erogherà varie tranche di un finanziamento a ricorso limitato e rendimento totale per finanziare vari portafogli di crediti derivanti da contratti di noleggio operativo sottoscritti da Domorental con i propri clienti.

Nel contesto della cartolarizzazione, Domorental ha inoltre costituito un patrimonio destinato ai sensi del Decreto Milleproroghe comprensivo dei crediti derivanti dai suddetti contratti di noleggio, dei contratti di noleggio stessi e i beni strumentali.

illimity: i ruoli nell’operazione

Nell’operazione illimity ricopre il ruolo di Arranger, Programme manager e Investitore dei titoli senior, per un importo massimo pari a 50 milioni di euro. I titoli junior verranno sottoscritti integralmente da Domorental, fino ad un importo massimo pari a 12,5 milioni di euro.

Con questa operazione sale a 1,2 miliardi di euro l’ammontare complessivo dei programmi di cartolarizzazione strutturati fino ad oggi dalla Divisione Investment Banking di illimity.

L’operazione ha visto il coinvolgimento di 130 Servicing che ha messo a disposizione la società di cartolarizzazione denominata “Giunone Spv” e svolge i ruoli di Servicer, Corporate Servicer provider, Portfolio Agent, Calculation Agent e Rappresentante dei portatori dei titoli.

Domorental, un po’ di storia

Nata nel 2017, Domorental offre a clientela corporate e small business soluzioni innovative di noleggio di beni destinati all’attività caratteristica dei clienti secondo una logica “pay per use”. Le soluzioni offerte da Domorental consentono ai propri clienti di perseguire una strategia “asset light” o “asset as a service” e, al contempo, di salvaguardare il capitale circolante abbattendo i costi connessi alla proprietà dei beni in termini fiscali, assicurativi o di gestione, a fronte del pagamento di un canone di utilizzo periodico per tutta la durata del contratto di noleggio.

Gli advisor

Jones Day (in qualità di drafting counsel) ha assistito illimity con un team guidato da Vinicio Trombetti e da Fabio Maria Guidi e composto da Maddalena Catello, Dario Cidoni e Giuseppina Manusia. I profili fiscali dell’operazione sono stati curati dagli of counsel Luca Ferrari e Carla Calcagnile.

Nel contesto dell’operazione è stato coinvolto anche l’ufficio legale interno di illimity con il coinvolgimento di Francesca Sergiano del team legal & corporate affairs.

Dla Piper (in qualità di reviewing counsel) ha assistito l’originator Domorental con un team multidisciplinare coordinato dai partner Antonio Lombardo e Luciano Morello, guidato dagli avvocati Pietro Paolo d’Ippolito ed Erik Negretto e composto dall’avvocato Pietro Milanesi e da Federica Del Gaiso.

Domorental è stata inoltre supportata dal relativo ufficio legale interno con un team guidato dall’avvocato Enrico Catalano.

L’operazione ha visto il coinvolgimento di Centotrenta Servicing che ha messo a disposizione la società di cartolarizzazione Giunone SPV S.r.l. e svolge i ruoli di servicer, corporate servicer provider, portfolio agent, calculation agent e rappresentante dei portatori dei titoli. Gli aspetti legali per Centotrenta Servicing sono stati curati dal team legale coordinato da Gianmaria Galli.

Nell’ambito dell’operazione è stato anche coinvolto il notaio Lorenzo Stucchi dello studio Restuccia & Stucchi Notai Associati per gli aspetti relativi all’adozione delle deliberazioni necessarie ai fini della costituzione del patrimonio destinato di Domorental.

Lascia un commento

Articolo correlato