Indaco Venture Partners, operatore indipendente italiano di venture capital, ha annunciato il primo closing a 95 milioni di euro del nuovo fondo Indaco Bio totalmente dedicato al biotech/pharma ovvero allo sviluppo di farmaci innovativi. Indaco Bio, infatti, avrà un focus particolare sull’Italia, ma con significativo spazio per investimenti internazionali.

Hanno partecipato alla raccolta del nuovo fondo il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), Cdp Venture Capital attraverso il fondo di Technology Transfer, Intesa Sanpaolo, Quaestio e Inarcassa.

I capitali raccolti saranno investiti per sostenere aziende e imprenditori – per lo più in realtà italiane, ma in maniera selettiva anche in Europa, nord America e Israele – impegnati nello sviluppo di farmaci (molecole, terapie geniche e cellulari, vaccini, etc.) destinati a diverse indicazioni cliniche patologiche, con particolare attenzione a quelle relative al sistema nervoso centrale, all’oncologia, oftalmologia, alle malattie metaboliche e a quelle infettive. L’obiettivo sarà di supportare lo sviluppo del farmaco dalle fasi precliniche a quelle cliniche.

Il team di Indaco Bio è composto da Elizabeth Robinson, vice presidente di Indaco, key-manager e membro del comitato investimenti di Indaco Bio, Davide Turco (nella foto), amministratore delegato di Indaco, key-manager e membro del comitato investimenti di Indaco Bio, e Giovanni Rizzo, partner fondo Indaco Bio, key-manager e membro del comitato investimenti di Indaco Bio.

Gli advisor 

Alma Sta ha assistito Indaco negli aspetti legali e regolamentari dell’operazione con un team coordinato dal managing partner Alessandro Corno e composto dal senior associate Tommaso Pepe e dal junior associate Giuseppe Di Leva.

Di Tanno Associati ha assistito Indaco per i profili fiscali relativi alla costituzione del nuovo fondo con un team composto dal partner Fabio Brunelli e dal senior associate Carlo Andrea Curti.

K&L Gates ha infine affiancato il Fondo Europeo per gli Investimenti con un team composto dal partner Giovanni Meschia e dall’associate Marcella Gigante.

Lascia un commento

Related Post