Unobravo, servizio di psicologia online e Società Benefit, ha completato un round di investimento pari a 17 milioni di euro, guidato da Insight Partners, società di venture capital e private equity con sede a New York. Unobravo rappresenta il primo investimento in Italia del fondo, uno dei più attivi nel panorama globale, che ha contribuito alla crescita di startup e scaleup d’eccellenza come Calm, servizio leader mondiale di meditazione e mindfulness, ma anche Twitter, Delivery Hero, Shopify, Trivago, Qonto e tanti altri.

Il round di finanziamento ha visto la partecipazione anche di Angels Investors strategici tra cui Thomas Plantenga, Ceo & Founder di Vinted, Olivier Bonnet, Cto di BlablaCar e Anne de Kerckhove, serial founder e attualmente Ceo di Freespee.

La compagine azionaria vede infatti, fra gli altri soci, CDP Venture Capital tramite il Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud, mentre SocialFare Seed, oggi ex socio di Unobravo, vende interamente le sue quote al fondo facendo un’exit di successo.

I capitali raccolti consentiranno a Unobravo di accelerare ulteriormente il processo di crescita, attraverso il potenziamento del team e dell’équipe clinica, con l’obiettivo di raggiungere quota 3mila psicologi e psicoterapeuti entro l’anno prossimo, garantendo loro piani di formazione continua. Sono inoltre previsti investimenti in tecnologia, per rendere l’esperienza dei pazienti ancora più ricca grazie all’aggiunta di nuovi servizi. Infine, un’attenzione particolare sarà dedicata all’internazionalizzazione, consolidando la presenza in Spagna attraverso il brand Buencoco, e all’avvio di nuove partnership con il settore privato.

La storia 

Unobravo nasce nel 2019 con una visione molto chiara: rendere più accessibili il sostegno psicologico e la psicoterapia grazie alla tecnologia. L’azienda, che oggi dà lavoro a circa 2100 persone, di cui il 93% donne, è oggi leader di mercato in Italia come provider per i servizi di psicologia online grazie a un modello di business efficiente, fondato sull’eccellenza clinica e su un know-how tecnologico che permette il match tra il paziente e il terapeuta più adatto alle sue esigenze e preferenze.

“Continueremo a lavorare per il benessere mentale e per la normalizzazione dell’accesso alla terapia, rendendola ancor più inclusiva e democratica. Oggi, come principale operatore del settore, crediamo che sia una nostra chiara responsabilità rafforzare l’impatto sociale della nostra attività, forti e orgogliosi della fiducia che Insight Partners ci ha accordato”, ha commentato Danila De Stefano, Ceo e Founder di Unobravo (nella foto), psicologa e imprenditrice, classe 1992.

“Abbiamo valutato sistematicamente le diverse realtà che offrono servizi di mental health in forma digitale in Europa e nel mondo. Ciò che abbiamo riscontrato in Unobravo è semplicemente senza precedenti. Siamo sicuri che con il nostro supporto, e quello degli altri soci, diventerà un punto di riferimento, in Italia e in Europa, per la psicologia a 360°”, commenta Alessandro Luciano, investor di Insight Partners e da oggi board member di Unobravo.

Gli advisor 

Unobravo è stata assistita per i profili di diritto societario dallo Studio legale Pavia e Ansaldo con un team composto da Milena Prisco, Of Counsel del dipartimento di Corporate ed M&A, e da Mariangela Papadia, Senior Associate attiva nei dipartimenti Contenzioso e Arbitrati e Compliance dello Studio.

Insight Partner è stata assistita da un team multidisciplinare di Delfino e Associati Willkie Farr & Gallagher, con il partner Luca Leonardi e gli associates Martina Famlonga e Marwa Baktash (Corporate e M&A), Alessio Tuccini (Labor), insieme al partner Matthew Haddad e all’associate Rebecca Wainstein della sede di New York.

Socialfare Seed è stata assistita dall’avvocato Paolo Stella.

Gli aspetti notarili dell’operazione sono stati curati dalle notaie Giovannella Condò e Stefania Anzelini di Milano Notai.

Gli aspetti contabili sono, invece, stati seguiti da Antonino Benvenuto, commercialista di Unobravo.

Lascia un commento

Related Post