Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Intesa Sanpaolo Innovation Center, lancia Up2Stars, un nuovo programma di valorizzazione dedicato alle startup che punta a stimolare il potenziale di innovazione che queste possono generare a supporto della trasformazione delle filiere nazionali, nel quadro della transizione digitale ed ecologica indicata dal Pnrr.

Grazie ad un network di partnership con Intesa Sanpaolo Innovation Center, Gellify, Elite-Gruppo Euronext, Microsoft Italia, Cisco e Opening Future con Noovle e Google Cloud, Up2Stars punta ad individuare e favorire l’accelerazione di 40 startup innovative italiane che accederanno al programma 2022 attraverso quattro call con cadenza bimestrale – febbraio, aprile, giugno e settembre – e saranno selezionate nei settori di sviluppo: digitale e industria 4.0; bioeconomia con focus su agri tech e food tech; medtech e healthcare; aerospace. Le startup potranno presentare la propria autocandidatura accedendo alla pagina dedicata.

Le autocandidature verranno valutate sulla base di cinque punti: team (competenze complementari, impegno e risorse proprie, capacità di coinvolgere advisors idonei); opportunità di mercato (dimensioni e previsioni di crescita del mercato target, go-to-market, panorama della concorrenza); prodotto (esigenza a cui si intende far fronte, design e innovazione, vantaggi competitivi, stadio di sviluppo); difendibilità (barriere d’ingresso quali proprietà intellettuale, se applicabile, altrimenti time-to-market e traction o altro); piano economico (piano quinquennale con ipotesi solide, uso dei fondi raccolti, Roi strategy).

Al termine di ciascun percorso di accelerazione, ogni bimestre, è previsto un Demo Day di presentazione delle startup accelerate ad una platea di investitori e imprese. Up2Stars concluderà il ciclo con un evento di valorizzazione e celebrazione finale delle 40 startup selezionate e accompagnate in un percorso di crescita che consentirà loro di incontrare coach, mentor e investitori, creare networking e favorire incontri con imprese mature.

“Siamo di fronte a un percorso di trasformazione che coinvolgerà da vicino l’economia e la società italiana e che riguarderà tutti i settori produttivi del Paese. La transizione verso un’economia fondata sulla sostenibilità dovrà essere progressiva e accompagnata dal miglior livello di innovazione possibile a livello industriale. In quest’ottica, Intesa Sanpaolo intende affiancare i nuovi progetti e, sopra tutti, quelli ad alto contenuto di innovazione”, ha commentato Stefano Barrese (nella foto), responsabile Divisione banca dei territori di Intesa Sanpaolo.

Lascia un commento

Related Post