Iren  prosegue ancora la sua crescita nel fotovoltaico, come previsto dal Piano Industriale @ 2030. Attraverso la società controllata Iren Green Generation, ha infatti sottoscritto con European Energy il contratto per l’acquisizione del 100% della SPV (società veicolo) Limes 20 S.r.l., partecipata interamente da European Energy e titolare dell’autorizzazione per la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico da 20,39 MWp su terreni siti nei comuni di Noto e di Pachino (SR), in Sicilia.

L’operazione di Iren

Questa operazione si inserisce nell’ambito dell’accordo commerciale, sottoscritto nel Gennaio 2022, che sancisce una partnership tra European Energy e Iren su una pipeline di 437,5 MWp di progetti fotovoltaici in Italia. Al termine della costruzione dell’impianto, il Gruppo Iren potrà beneficiare di una produzione annua attesa di 42 GWh per un Ebitda complessivo medio atteso nei primi 3 anni di circa 3,6 milioni di euro.

Dal Fabbro, confermato l’impegno di Iren nella transizione ecologica

“Con l’operazione di oggi, non solo confermiamo l’impegno di Iren nel perseguire il proprio sviluppo nella direzione della transizione ecologica così come delineato nell’ultimo Piano Industriale, – dichiara Luca Dal Fabbro (in foto), presidente di Iren – ma procediamo a passo spedito verso il raggiungimento degli obiettivi fissati di 3,6GW di capacità rinnovabile al 2030, ovvero il 75% della capacità di generazione complessiva. Inoltre, anche grazie a questa operazione, siamo presenti con il fotovoltaico in molte delle regioni del Centro e del Sud Italia, dal Lazio alla Sicilia, passando da Puglia e Basilicata”.

“L’acquisizione di oggi – aggiunge Moris Ferretti, Vice Presidente Iren – è l’ennesima testimonianza di quanto la sostenibilità e la transizione ecologica siano elementi fondanti del piano industriale Iren @2030 e di come il Gruppo riesca a darne concretezza attraverso le singole operazioni che caratterizzano la sua azione”

Lascia un commento

Articolo correlato