Nuovi ingressi nel Cda di Edizioni che sarà così formato da “un team di primissimo livello, che insieme potrà fare un grande lavoro”. Così il presidente Alessandro Benetton (nella foto) ha annunciato sui social l’entrata nel Consiglio di amministrazione della holding finanziaria controllata dalla famiglia Benetton di due nuovi consiglieri indipendenti, Irene Boni e Francesca Cornelli, e ha confermato la presenza, in continuità con il precedente consiglio, di Claudio De Conto, ceo di Artsana e presidente di Prysmian, e Vittorio PignattiMorano Campori, tra l’altro co-fondatore e presidente esecutivo di Trilantic Europe.

Il cda, ha aggiunto Benetton, sarà composto anche dall’amministratore delegato Enrico Laghi e dai quattro membri della famiglia Benetton, in rappresentanza dei quattro rami familiari: lo stesso Alessandro in qualità di presidente, Carlo Bertagnin Benetton, Christian Benetton ed Ermanno Boffa.

“L’apporto degli amministratori indipendenti, nel rispetto della gender equality, amplia il network relazionale internazionale del gruppo e lo spettro di competenze distintive e di elevato profilo che abbraccia i settori del management, della finanza e m&a così come i temi di governance, educazione, innovazione e tecnologia, consentendo inoltre a Edizione di rafforzare il percorso di allineamento alle best practice in materia Esg”, ha spiegato Edizione in una nota.

I profili

Irene Boni, ceo di Talent Garden, ha avuto con un lungo trascorso in Yoox Net-A-Porter in cui ha ricoperto diverse cariche di rilievo. È stata poi non executive director in Hype, Axerve e Safilo, oltre che senior advisor, digital & e-commerce, per Boston consulting group. “Rappresenta per Edizione l’apporto di competenze nel mondo della tecnologia e un ponte importante verso il mondo dell’innovazione e dei giovani talenti del futuro digitale”, si legge in una nota della holding.

Laureata in Economia ad Harvard University, Francesca Cornelli è stata dean, professor of finance e Donald P. Jacobs chair of finance alla Kellogg school of management (Usa). Nel corso della sua carriera, ha però insegnato in diverse università internazionali, dalla Duke University alla London business school. Ha ricoperto la carica di consigliere di amministrazione per varie compagnie, quali Telecom Italia e Banca Intesa San Paolo. È consigliere di Gsm Grosvenor e la Lyric Opera di Chicago.

Lascia un commento

Related Post