Itelyum prezzato all pari un sustainability-linked bond da 450 milioni di euro.

L’emissione obbligazionaria, si legge in un comunicato, è emessa da Verde Bidco, il veicolo che controlla Itelyum e che è stato utilizzato da Stirling Square per condurre il buyout lo scorso agosto. Il deal ha visto l’operatore di private equity reinvestire nell’azienda, passando la partecipazione dal fondo III al fondo IV, con l’ingresso nel capitale di DBAG. L’investment company tedesca ha rilevato il 30% del capitale. Anche il management team ha mantenuto una partecipazione di minoranza.

Il bond ha una cedola del 4,625% e scadenza ottobre 2026. Il titolo sarà quotato sulla borsa del Lussemburgo.

L’emissione prevede precise condizioni di utilizzo dei proventi, così come descritto dal sustainability-linked framework e come asseverato dall’advisor indipendente ISS ESG nella second party opinion.

La scheda dell’azienda

Itelyum è un gruppo specializzato nella gestione, riciclo e valorizzazione dei rifiuti industriali. E’ nato dall’integrazione tra Viscolube, azienda lodigiana che opera nel riciclo dei lubrificanti, e Bitolea, società pavese attiva nella purificazione dei solventi usati.

Stirling Square aveva rilevato la maggioranza di Viscolube nel dicembre 2011. L’80% di Bitolea era stato acquisito da Clessidra nel 2012. Itelyum ha concluso quattro acquisizioni negli ultimi due anni. Oggi gestisce oltre un milione di tonnellate di rifiuti speciali, generando nel 2020 ricavi per complessivi 340 milioni di euro, con 600 dipendenti e venti siti operativi.

Gli advisor

Ad assistere Stirling Square è stato Gattai Minoli Partners con un team guidato dal socio Lorenzo Vernetti con il counsel Marcello Legrottaglie, il senior associate Federico Tropeano e gli associate Viola Mereu e Matteo Zoccolan mentre il socio Cristiano Garbarini con il counsel Alban Zaimaj e la senior associate Valentina Buzzi hanno seguito i profili fiscali. L’emittente invece è stato affiancato da Weil Gotshal con un team guidato dal partner Patrick Bright con gli associate Fabio Pazzini e Anish Mohanty per i profili di diritto americano e con un team guidato dal partner Reena Googna con la counsel Giorgia Sosio da Rosa e l’associate Dimeji Ademiju per i profili di diritto inglese.

Lo studio legale internazionale Latham & Watkins ha assistito il pool di banche che, guidato da Bank of America e Credit Suisse, ha coordinato l’emissione. Il team guidato dal partner Jeff Lawlis è composto dagli associate Paolo Bernasconi, Pierfrancesco Benedetti e Loran Radovicka per i profili di diritto americano. Il partner Antongiulio Scialpi con gli associate Eleonora Baggiani e Ugo Marchionne si è occupato dei profili finance di diritto italiano e il partner Ross Anderson con il counsel Anand Karia e gli associate Jess Donnellan e Andrew Paisley dei profili finance di diritto Uk.

Il pool di banche finanziatrici in relazione ai profili fiscali italiani sono state invece assistite dallo studio legale Maisto e Associati con il partner Mauro Messi e Stefano Tellarini e l’associate Francesco Semonella.

1 comment

Lascia un commento

Ultime News