La neo-costituita società per azioni di Iziwork ha ottenuto l’autorizzazione all’iscrizione alla Sezione I dell’Albo Informatico delle Agenzie per il Lavoro di Anpal – Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro.

Nell’ambito dell’operazione il ramo di azienda Sas di Iziwork, società di diritto francese e operante in Italia dal 2020 tramite la relativa branch, è stato trasferito alla Spa.

Il profilo della società

La startup italo-francese Iziwork, che si occupa di lavoro e occupazione, lo scorso 24 marzo ha annunciato di essere diventata una società per azioni. E’ da poco più di un anno in Italia e nel 2021 ha raggiunto 21 milioni di euro di fatturato.

Attualmente ha oltre un centinaio di dipendenti, distribuiti tra gli uffici centrali di Milano e gli hub di Brescia, Torino, Rimini, Bologna, Parma, Pordenone, Verona e Bergamo. Nel suo database la startup conta al momento circa 400 mila lavoratori iscritti.

Pierluigi Lauriano (nella foto), managing director di Iziwork Italia ha spiegato: “Vogliamo arrivare a un organico interno di 130 persone e 600mila lavoratori iscritti alla nostra app e far diventare il lavoro temporaneo una leva importante per l’occupazione”

Gli advisor

Iziwork è stata assistita da Rp Legal & Tax, con l’of counsel Sabrina Straneo e il senior associate Stefano Chiarva per gli aspetti di diritto societario. Il partner Piergiorgio Bonacossa ha invece curato gli aspetti autorizzativi dinanzi ad Anpal.

Al fianco della società anche Toffoletto De Luca Tamajo che, con la partner Lea Rossi e il senior associate Mauro Gallo, si è occupato degli aspetti giuslavoristici relativi al trasferimento dei dipendenti.

Iziwork è stata altresì assistita da Ey per la consulenza contabile e fiscale dell’operazione. Per lo studio ha agito un team composto dal partner Emiliano Igliozzi, dal senior manager Carlo Maria Andò e dal manager Giovanni Volpe.

Infine, gli aspetti notarili sono stati seguiti da Giacomo Ridella dello studio notarile Busani, Quaggia & Partners.

Lascia un commento

Related Post