L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio per valutare la fusione per incorporazione di SIA in Nexi. L’operazione di concentrazione coinvolge differenti operatori – sia dal punto di vista della domanda sia da quello dell’offerta – e interessa numerosi ambiti del settore dei pagamenti digitali.

Nel dettaglio, la nota fa riferimento ai servizi di merchant acquiring, di processing, di emissione delle carte di pagamento, di compensazione al dettaglio dei pagamenti, di trasmissione dei dati interbancari e anche i servizi per la fornitura e la manutenzione degli ATM.

Secondo l’Autorità la fusione potrebbe perciò determinare la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante da parte della nuova entità con effetti di tipo orizzontale, nonché di natura verticale e conglomerale.

L’assemblea dei soci di Nexi e quella di Sia avevano entrambe approvato lo scorso 21 giugno l’aggregazione, rimanendo in attesa, per la fusione definitiva, delle autorizzazioni delle autorità competenti, tra cui questa dell’Antitrust. Si ricorda invece che la fusione della società danese Nets in Nexi è già stato perfezionato lo scorso giugno dopo l’ok dell’Antitrust europeo.

Lascia un commento

Related Post