Cls, società del Gruppo Tesya che offre soluzioni per il settore della logistica, rafforza la propria business unit CLS iMation, dedicata all’automazione, attraverso l’acquisizione di Alfaproject.net, società specializzata nell’ottimizzazione e digitalizzazione dei processi operativi delle aziende manifatturiere nel delicato compito di ottimizzazione dei processi e riduzione dei costi.

L’operazione si inserisce all’interno di un piano strategico aziendale volto ad ampliare l’ecosistema di soluzioni flessibili, modulari e scalabili per l’automazione e la digitalizzazione dei flussi intralogistici. Cls e Alfaproject.net “condividono l’obiettivo di contribuire alla digitalizzazione dei processi produttivi e logistici e all’implementazione delle tecnologie di automazione tramite soluzioni innovative”, spiega una nota della società.

L’obiettivo di CLS è quello di creare un ecosistema che consenta ai clienti di progettare la digitalizzazione dei flussi intralogistici come primo passo fondamentale verso l’automazione.

Il progetto industriale prevede un’integrazione completa tra le soluzioni applicative di Alfaproject.net e i sistemi di automazione CLS iMation (AGV, IGV, sistemi robotici, magazzini automatici, sistemi di pallettizzazione e depallettizzazione, ecc.), affinché macchine e operatori possano collaborare in modo sincronizzato, sempre secondo una strategia che punta al massimo della flessibilità, scalabilità e modularità.

Gli advisor

Nell’acquisizione di Alfaproject.net, Cls è stata assistita da Movent Capital Advisorin qualità di advisor M&A e finanziario, con il managing partner Alberto Franchino e dallo studio legale Orrick, composto dal partner Guido Testa, dalla special counsel Emanuela Longo e dall’associate Nicholas Luraghi, in qualità di advisor legale.

I soci di Alfaproject.net sono stati assistiti dallo studio legale Balestrazzi-Tiberio & Associati con il partner Daniele Tiberio.

Lascia un commento

Related Post