La società cinese Longmarch Holding è entrata nell’azionariato di Camfin.

L’accordo, si legge in un comunicato, prevede che il veicolo di proprietà della famiglia Niu apporti a Camfin azioni Pirelli pari al 4% del capitale, dopo averle acquistate nell’ambito di un repurchase agreement, continuando nel contempo a detenere una partecipazione pari al 3,68% del capitale del produttore di pneumatici.

Il deal prevede che rimangano in essere gli impegni già assunti da Longmarch lo scorso anno. In particolare, la preventiva consultazione tra Camfin e Longmarch e le indicazioni di Camfin in relazione all’esercizio del voto nelle assemblee Pirelli.

Longmarch, inoltre, resta partner di Camfin Alternative Assets, costituita nel maggio 2020 con l’obiettivo di esplorare opportunità nel private equity.

L’advisor legale

Legance ha assistito Camfin nella negoziazione e perfezionamento dell’accordo. Lo studio legale ha agito con un team guidato dal senior partner Filippo Troisi (a sinistra nella foto di copertina) e dal partner Francesco Florio (a destra nella foto di copertina). A completare la squadra di Legance il senior counsel Marco Sagliocca e il counsel Pietro La Placa.

Lascia un commento

Related Post